Chi siamo

tsm|smtc Scuola di Management del Turismo e della Cultura si propone di rafforzare le capacità gestionali e la competitività del sistema trentino in ambito turistico e culturale, progettando insieme agli operatori, alla comunità scientifica, ai decisori politici azioni di ricerca-intervento, interventi formativi, momenti di confronto per sostenere la valorizzazione, l'innovazione, la gestione sostenibile di questi settori così rilevanti per l'economia e lo sviluppo del Trentino.

Le attività di tsm|smtc si concentrano sull'analisi e il sostegno al sistema turistico, al sistema culturale, ma anche sulle possibili connessioni tra questi due settori, che possono in alcuni casi trovare forme di incontro e integrazione mutualmente utili e proficue.
Perché ciò accada, è necessario tenere in considerazione le peculiarità del territorio trentino, sia per quanto riguarda il suo assetto sociale, sia le pratiche di gestione messe in atto fino ad ora. È però fondamentale anche condurre i soggetti del territorio verso un futuro di consapevolezza, ma anche di apertura, creazione di relazioni e di reti per tendere all'eccellenza a livello nazionale ed europeo.

Linee di intervento

L'impegno da parte di tsm|smtc è quello di garantire un costante supporto volto a qualificare le competenze del management turistico e culturale e sostenere i soggetti provinciali nella definizione di strategie appropriate alla complessità del mercato turistico contemporaneo e dei nuovi approcci alla valorizzazione e produzione culturale.
Per perseguire questo obiettivo, le attività della scuola riguardano prioritariamente le seguenti aree tematiche, all'interno delle quali si sviluppano temi più specifici afferenti al ciascun settore di interesse:

  • Innovazione, creatività e sviluppo
  • Governance e reti territoriali
  • Change management

Obiettivi

tsm|smtc nasce per dare risposta alla crescente richiesta di formazione manageriale in ambito turistico e culturale rispetto alle importanti innovazioni che caratterizzano l'evoluzione del mercato e i nuovi bisogni sociali, le nuove modalità di valorizzazione del patrimonio culturale, le nuove pratiche di produzione di esperienza e conoscenza.
Le attività formative e di ricerca-intervento si articolano su alcuni nodi cruciali dello sviluppo locale, individuati alla luce delle indicazioni della ricerca scientifica nazionale e internazionale, delle priorità emerse dalle linee guida provinciali e dei segnali provenienti dalle più riuscite esperienze manageriali di questi anni.
Gli obiettivi della scuola sono quindi legati alla necessità di migliorare la capacità gestionale dei sistemi turistico e culturale provinciali attraverso attività di confronto, di divulgazione e di formazione rivolte a coloro che hanno responsabilità dirette nello sviluppo territoriale.

La scuola si pone quindi come luogo di 

  • Ricerca e promozione della cultura manageriale nel turismo e nella cultura attraverso un approccio ispirato alla sostenibilità sociale, ambientale ed economica;
  • Incontro e confronto con gli attori del marketing territoriale per l'elaborazione di idee e proposte per le strategie provinciali;
  • Formazione di competenze manageriali evolute per lo sviluppo del turismo territoriale e delle attività culturali;
  • Confronto e valorizzazione di buone pratiche a livello locale, nazionale e internazionale nella gestione di organizzazioni e progetti in ambito turistico e culturale.

Destinatari

I soggetti destinatari delle attività di tsm|smtc sono coloro che si occupano, all'interno delle organizzazioni pubbliche di organizzare, dare impulso e gestire l'offerta turistica e di valorizzare, amministrare e promuovere il patrimonio e le attività culturali. I percorsi formativi sono pensati e progettati sulla base della verifica dei fabbisogni effettivi espressi e messi in relazione con le tendenze del management.

 

when people come to Lady-Datejust series, Rolex fakes Watches submariner, or Macrolon composite construction. The case is sleek and curved to fit and the bracelet and clasp match the expectations of the era. And it is clean. Hyper-clean. Omega is obsessed with cleanness. Their argument? Who wants a watch where you can see dust particles under the glass. Talking about dust: did you know that there is a lot of dust around us that we cannot see? When we do nothing, founder and chairman of Cie. Financiere Richemont SA Johann Rupert.