Attività > Cultura

ART BONUS. Caratteristiche giuridico-fiscali e ambiti di applicazione.

Continua l'attività di formazione, approfondimento e aggiornamento dedicata al personale dei servizi competenti in materia di attività e beni culturali della Provincia autonoma di Trento, con il duplice obiettivo di implementare le competenze del personale su tematiche specifiche, e costruire un team di funzionari con competenze specialistiche.

La prima attività formativa dell'anno 2024 si focalizzerà sull'approfondimento dello strumento Art bonus a livello nazionale e sulle sue applicazioni a livello regionale.

 

Obiettivi

La necessità di approfondimento del tema è ulteriormente cresciuta a seguito della circolare n. 34 del 28 dicembre 2023 e della Delibera della Provincia autonoma di Trento n. 362 del 24 febbraio 2023.

  • Con la Circolare n. 34 del 28 dicembre 2023 l'Agenzia delle entrate ha chiarito diversi aspetti del credito d'imposta per favorire le erogazioni liberali a sostegno della cultura (Art Bonus) esaminando, tra l'altro, l'ambito soggettivo, quello oggettivo, alcuni aspetti dell'utilizzo e della rilevanza del bonus e gli adempimenti necessari per la sua fruizione sia da parte dei mecenati che dei beneficiari.
  • La Legge Provinciale 11 novembre 2015, n. 17 (Agevolazioni fiscali in materia di promozione di attività culturali del Trentino, di valorizzazione del patrimonio culturale e del paesaggio trentino) ha trovato applicazione tramite la delibera regionale n. 326 24/02/2023 della Provincia autonoma di Trento.

Destinatari

Il percorso formativo è rivolto a direttori e funzionari del Servizio attività e produzione culturale della Provincia autonoma di Trento. È previsto anche il coinvolgimento di alcuni funzionari dell'UMST Soprintendenza per i beni e le attività culturali, della Regione autonoma Trentino-Alto Adige e della Ripartizione cultura italiana della Provincia autonoma di Bolzano.

Durata

La proposta formativa in oggetto riguarda un workshop tematico dedicato ad approfondire gli aspetti tecnici della norma nazionale e locale sul tax credit per la cultura e l'arte. Saranno trattati anche gli aspetti pratici e operativi, condivise buone pratiche e individuati alcuni focus specifici come il paesaggio.

Il progetto si concretizza in una giornata di formazione della durata totale di 5,5 ore, in presenza. L'incontro si terrà in un luogo adatto all'attività formativa e di particolare attinenza con il tema trattato. Verranno scelte le sedi di organizzazioni culturali del territorio, anche al fine di stimolare i partecipanti rispetto al loro importante ruolo di sostegno e supporto alla diversità e all'offerta culturale.

Programma

ART BONUS. Caratteristiche giuridico-fiscali e ambiti di applicazione. Lo strumento nazionale e le prospettive locali.

20 febbraio 2024
orario: 10.30-13.00 e 14.00-17.00
c/o MART - Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, Rovereto (TN)

Contenuti:

  • Il profilo giuridico e fiscale dell'Art Bonus.
  • La fonte del tax credit è sempre (e solo) una erogazione liberale.
  • Come si utilizza l'Art Bonus? Modalità operative.
  • La norma nazionale.
  • La norma provinciale (nel confronto con altri territori).
  • Questione (anche) di lessico.
  • Un cambio di paradigma:
    • da soggetto beneficiario a agente di cambiamento.
    • i donor e la ricerca del pubblico ringraziamento.
    • la partecipazione consapevole e motivata.
  • Rete del Dono, ovvero quando l'Art Bonus passa (ingegnosamente) da piattaforma.
  • Il paesaggio (dimenticato): il senso di includerlo come player ESG.
  • Nuove ingegnosità legislative dall'ampliamento della platea dei beneficiari.

Docenti

Irene Sanesi, dottore commercialista ed economista della cultura, Studio BBS-pro, Prato.

Modalità di iscrizione

Il gruppo di partecipanti è già stato costituito sulla base delle indicazioni del Servizio attività e produzione culturale della Provincia autonoma di Trento. Non risulta quindi necessario iscriversi.

Attestazione

È previsto un attestato di frequenza per chi seguirà almeno il 70% del monte ore complessivo della formazione. La presenza verrà rilevata tramite la raccolta delle firme.