Attività > Turismo

Formazione per collaboratori qualificati di ApT e consorzi Pro Loco

Il progetto si inserisce nell'ambito del disegno di legge di  revisione della Lp.8/2002 ("Disciplina della promozione turistica in provincia di Trento"), che propone una specializzazione funzionale delle Aziende per il Turismo e dei Consorzi di associazioni pro loco nell'informazione e accoglienza dei turisti e nell'organizzazione del prodotto turistico in funzione della sua promo-commercializzazione.

Lo svolgimento efficace  di tali  funzioni avviene prevalentemente mediante l'impiego di risorse umane qualificate, in possesso di competenze specialistiche contestualizzate al sistema di offerta territoriale trentina, nel marketing turistico, nella creazione del prodotto e nella comunicazione e vendita attraverso le nuove tecnologie web.

Sulla base di questi presupposti tsm-Trentino School of Management, su richiesta del servizio turismo commercio, promozione e internazionalizzazione della Provincia autonoma di Trento, organizza un corso incentrato sulla costruzione, sviluppo e promo commercializzazione del prodotto turistico territoriale.

Articolazione e contenuti

Il percorso prevede lezioni e seminari tenuti da docenti esperti dell'argomento provenienti dalla ricerca universitaria o dal mondo delle imprese e del management turistico.

La legge di riforma del turismo: ruoli, attività, risorse
La legge provinciale 8/2002 ha gettato le basi per riformare il sistema della promozione turistico-territoriale del Trentino e, alla luce dei risultati ottenuti e delle nuove sfide da affrontare, il nuovo intervento legislativo del 2010 propone alcune modifiche all'impianto originario, per definire con maggiore chiarezza ambiti, ruoli e attività nel sistema turistico trentino.

Il trentino turistico e i sistemi di governance
Il Trentino presenta un assetto turistico territoriale complesso: 14 ApT e alcuni consorzi di pro loco. Questi soggetti si trovano a dover mettere d'accordo i diversi stakeholder territoriali e a definire strategie condivise di sviluppo. Il tema della governance è fondamentale per capire i successi e gli insuccessi delle iniziative di marketing turistico. Il modulo illustra le caratteristiche e gli aspetti centrali della governance locale, presentando strumenti e pratiche efficaci per la gestione della complessità territoriale.

Il Trentino come brand turistico
Per una destinazione turistica è necessario trovare modalità innovative di costruire l'offerta territoriale e sviluppare una forte immagine riconoscibile sui mercati. Il Trentino si è dotato di un marchio territoriale sotto il quale convergono gli aspetti distintivi del territorio per veicolare così alcuni valori che dovrebbero connotare il Trentino presso i mercati italiani e stranieri. Un marchio è anche un formidabile strumento di integrazione e condivisione. Il seminario presenta le caratteristiche del brand “Trentino”, la filosofia sottesa, i risultati raggiunti e le prossime sfide ragionando intorno al concetto di “umbrella brand” e delle marche territoriali locali.

Caratteristiche del contesto politico istituzionale trentino
Il Trentino possiede una forte autonomia che ha consentito negli anni di elaborare un modello originale di sviluppo locale. Il modulo intende presentare a grandi linee le prerogative dello statuto di autonomia provinciale e di come esso venga tradotto in realtà attraverso le disposizioni della politica provinciale.

I numeri e le motivazioni del fenomeno turistico in Trentino
Per gestire un fenomeno, è necessario conoscerne la grandezza, le modalità di misurazione e la sua importanza (economica e culturale). Il modulo presenta una rassegna dei numeri del fenomeno in Trentino, mostrandone l'evoluzione nel tempo e mettendo in luce i temi legati alle motivazioni di vacanza.

Il rapporto tra ApT e pubblica amministrazione nella definizione delle politiche provinciali per il turismo
Il turismo è un settore che  riguarda l'uso e la gestione di beni pubblici e semipubblici e che provoca esternalità sia positive che negative. È necessario perciò un intervento della pubblica amministrazione che favorisca, attraverso l'azione legislativa e regolamentativa, uno sviluppo sostenibile del turismo. Il seminario presenta le politiche turistiche provinciali: contenuti, finalità, modalità di applicazione e le relazioni con le ApT.

Il quadro normativo del settore turistico e la legge provinciale di riforma della promozione turistica.
La riforma del turismo del 2002 lasciò la massima autonomia alle organizzazioni allora esistenti di costituire enti capaci di interpretare al meglio i fabbisogni di ogni territorio e di gestire lo sviluppo turistico in sintonia con le caratteristiche dei diversi ambiti. Il risultato è piuttosto variegato e disomogeneo. La docenza presenta le diverse forme giuridiche delle 14 ApT del trentino e i diversi approcci conseguenti sia nel definire gli strumenti di governo, sia nel rappresentare le istanze e le caratteristiche dei vari territori.

Dal territorio alla destinazione: il destination management e il destination marketing
Per sviluppare il turismo in una destinazione e fare in modo che esso diventi uno degli assi dello sviluppo locale, è indispensabile dotarsi di strumenti per gestire il turismo e costruire un'offerta territoriale capace di diventare appetibile per una domanda potenziale. Il seminario indica strumenti, metodi e attività necessarie per definire una “destinazione” e valorizzare in chiave turistica le risorse presenti in un ambito territoriale.

Gestione delle reti e delle alleanze sul territorio
Il processo di costruzione dell'offerta territoriale prevede una forte azione di coordinamento e comunicazione tra stakeholder territoriali. Tale processo può essere talvolta lungo e complesso, ma è inevitabile se si vogliono ottenere risultati significativi e duraturi.  Sulla base di numerosi studi, il seminario intende mostrare  quali siano gli elementi ricorrenti che determinano il successo nelle destinazioni turistiche alpine prendendo in esame anche dei casi in Svizzera e in Austria.

Il posizionamento strategico del Trentino
Il marketing insegna che non si può offrire tutto a tutti,  ma è necessario individuare i propri punti di forza e di debolezza sui quali innestare una strategia di sviluppo coerente. Il seminario intende presentare le coordinate principali della strategia turistica del Trentino: gli studi di mercato, il posizionamento atteso, gli investimenti nella comunicazione istituzionale, gli strumenti di relazioni pubbliche.

La costruzione del prodotto turistico
Una competenza centrale di un'ApT è la creazione di prodotti turistici. Il prodotto consente di tradurre gli aspetti distintivi di una destinazione in proposte riconoscibili e appetibili per potenziale turista, che è facilitato così nel processo di acquisto. La costruzione del prodotto deve essere quindi caratterizzata da un'accurata analisi delle risorse territoriali, dalla creazione di reti ed alleanze interne al sistema territoriale e da un'appropriata lettura della domanda e del mercato. Il seminario intende presentare le corrette procedure per la costruzione di prodotti turistici di successo e per svilupparne il marketing in maniera appropriata.

La rivoluzione internet e i nuovi canali di promozione e commercializzazione dei prodotti turistici.
Internet gioca un ruolo centrale nel favorire l'incontro tra domanda e offerta ed è un motore straordinario di innovazione di prodotti e di processi. Il tema della promo-commercializzazione da questo punto di vista assume una centralità strategica. Le modalità di commercializzazione e di distribuzione per un prodotto turistico sono molteplici e per chi si occupa di promozione e marketing del turismo è indispensabile conoscere adeguatamente gli attori principali della “rivoluzione digitale del turismo” e i relativi modelli di business.

Web marketing: posizionamento (SEM e SEO) sui motori di ricerca e uso degli strumenti analitici
Fra i vari aspetti del web marketing, i motori di ricerca rivestono una grande importanza. I motori sono ancora oggi la principale porta di accesso ad Internet ed il SEO (Search engine optimization - ottimizzazione per i motori di ricerca)  e SEM (Search engine marketing ) sono considerate oggi, le attività di web marketing più redditizie. Di qui la necessità da parte delle destinazioni di conoscere le tecniche applicabili per poter essere visibili e accessibili dal proprio cliente/turista quando vuole organizzare la propria vacanza.

I portali di promocommercializzazione turistica
Il web è il cuore della promo-commercializzazione del turismo. Il seminario intende presentare strumenti e strategie del trentino turistico sul web, a partire dal sistema di prenotazione on-line: principi di funzionamento, coinvolgimento degli operatori, risultati conseguiti e attesi.

Il marketing “social”
Nell'epoca del web 2.0 per le destinazioni turistiche è necessario essere più vicine al viaggiatore, passando da una strategia solamente informativa ad una partecipativa, dove il turista è il protagonista e il promotore della destinazione stessa. Per seguire questa tendenza ed iniziare ad usare strumenti di travel 2.0 non ci si può improvvisare, ma deve essere definita una strategia da parte della destinazione della sua presenza nei Social Network e nei media di partecipazione in generale.

Comunicare il turismo: eventi, educational, i rapporti con i media
Le modalità di valorizzare il patrimonio cultuale artistico e naturalistico di una destinazione sono molteplici. È necessario sviluppare forme innovative di esaltazione delle distintività locali e di comunicazione delle stesse. Alcune esperienze da questo punto di vista sono “da manuale” e da esse è possibile apprendere molte cose sui modi di relazionarsi al mondo dei media.

Organizzare e sviluppare il prodotto turistico negli ambiti del Trentino
I
l seminario ospita la voce di chi è “in trincea” e deve costruire prodotti turistici e venderli. Il seminario si articola attorno ad alcune parole chiave per far comprendere ai partecipanti la complessità del lavoro in un ApT e gli snodi fondamentali del marketing turistico territoriale nei territori trentini.

Le strategie di promo-commercializzazione del settore alberghiero: i club di prodotto del Trentino
I Club di prodotto consentono di rispondere in modo efficace e puntuale alle istanze degli operatori e permettono di sviluppare strategie promo-commerciali adeguate al mercato turistico., che premia le proposte mirate e dotate di una forte identità. Il seminario presenta una rassegna di alcuni club di prodotto del Trentino, mostrandone il funzionamento, i risultati, le prospettive.

L'animazione e gli eventi territoriali
Le Apt devono continuamente sviluppare modalità intriganti ed efficaci per intrattenere il turista a fargli vivere il territorio in maniera innovativa ed originale. Il seminario presenta casi e buone pratiche di animazione territoriale e di costruzione di eventi.

Il processo di inserimento lavorativo e il riconoscimento delle dinamiche organizzative
L'ingresso di una nuova risorsa all'interno di un'organizzazione presenta sempre delle variabili delicate che vanno interpretate e gestite, soprattutto in organizzazioni piccole dove i ruoli tendono ad essere fluidi e le gerarchie poco verticali. Il seminario intende suggerire ai futuri collaboratori un approccio per integrarsi in realtà già consolidate e strutturate.

Negoziazione e gestione dei conflitti
Le destinazioni turistiche del Trentino sono caratterizzate dalla presenza di una molteplicità di stakeholder, ognuno dei quali si fa portatore dei propri interessi. Una competenza fondamentale di chi gestisce il turismo è rappresentata dalla capacità di riconoscere e agire il conflitto per evitare che esso conduca a esiti negativi. Il seminario intende presentare le corrette modalità di gestione del conflitto nei contesti complessi.

Destinatari

Il progetto intende formare  un gruppo di giovani laureati (max 20) con esperienza lavorativa di almeno un anno, alte potenzialità e alta motivazione al lavoro turistico.

Programma

Il corso avrà una durata non inferiore alle 100 ore. Si prevede un impegno per i partecipanti di due giornate alla settimana, per un periodo complessivo di tre mesi, da maggio a luglio 2010.

Il percorso si articola in 3 aree formative.



AREA ISTITUZIONALE E NORMATIVA IL TURISMO TRENTINO TRA INTERVENTO PUBBLICO E MERCATO GLOBALE

Per chi si occupa di gestire l'offerta di un territorio è importante conoscere non solo le caratteristiche specifiche del turismo, ma anche il tessuto economico e imprenditoriale del Trentino e dei diversi comprensori. Inoltre è necessario avere una percezione chiara del ruolo che assume il turismo nell'economia del territorio, sia rispetto ai suoi effetti diretti che all'indotto e che si riverbera su altri settori, come l'artigianato o  l'agricoltura. Per queste ragioni il ruolo della pubblica amministrazione è centrale ed è indispensabile comprendere i principi che regolano i rapporti tra pubblico e privato, i soggetti preposti alla pianificazione turistica, gli strumenti e le politiche di marketing turistico e territoriale del trentino e gli ambiti di intervento dell'ente pubblico (politica turistica, trasporti e infrastrutture, pianificazione territoriale, servizi collegati al turismo). L'area infine presenta un'accurata rassegna della normativa nazionale e provinciale del settore turistico e definisce una chiara cornice giuridica che specifica il campo di azione di un manager del settore turistico.

Obiettivi formativi

  • comprendere le strategie del turismo in Trentino
  • mappare gli attori e i ruoli dell'offerta trentina: le relazioni con Trentino spa, l'Assessorato, le altre ApT e gli operatori privati
  • comprendere i meccanismi di funzionamento della programmazione turistica
  • conoscere la legislazione nazionale e provinciale in materia turistica e i contenuti della riforma del turismo trentino
  • capire le logiche sottostanti ai finanziamenti delle attività  turistiche

 

AREA TECNICA CREAZIONE DEL PRODOTTO TURISTICO E PROMO-COMMERCIALIZZAZIONE

Una delle competenze centrali di un'ApT è la creazione di prodotti turistici. Il prodotto consente di tradurre gli aspetti distintivi di una destinazione in proposte riconoscibili e appetibili per un potenziale turista, che è facilitato così nel processo di acquisto. La costruzione del prodotto deve essere quindi caratterizzata da un'accurata analisi delle risorse territoriali, dalla creazione di reti ed alleanze interne al sistema territoriale e da un'appropriata lettura della domanda e del mercato. Internet gioca un ruolo centrale nel favorire l'incontro tra domanda e offerta ed è un motore straordinario di innovazione di prodotti e di processi. L'altro tema che assume una centralità strategica è quello della promo-commercializzazione. Le modalità di commercializzazione e di distribuzione per un prodotto turistico sono molteplici e le ApT hanno, anche alla luce delle recenti riforme legislative a livello locale, un ruolo sempre più significativo

Obiettivi

  • comprendere i principi del destination marketing
  • conoscere le componenti del prodotto turistico
  • conoscere le principali tendenze del turismo contemporaneo
  • conoscere i profili, le motivazioni, le abitudini della domanda
  • comprendere i corretti strumenti di relazione con il cliente e di definizione del suo profilo
  • costruire i prodotti turistici e le esperienze di vacanza
  • conoscere il funzionamento della filiera turistica e dei processi di distribuzione del prodotto
  • comprendere il ruolo e l'importanza di internet nel processo di promocommercializzazione dei prodotti
  • conoscere il processo di organizzazione e promozione dell'offerta turistica sul web

 

AREA COMPETENZE MANAGERIALI -  Individuo, gruppo e organizzazione

Nel progetto di formazione sono previsti alcuni seminari dedicati al rapporto esistente tra individuo, gruppo e organizzazione. Per chi entra in un'organizzazione è bene prepararsi ad affrontare l'inserimento in un ambiente lavorativo con la consapevolezza di quali siano le principali variabili organizzative da tenere presenti e i problemi da affrontare.

Obiettivi

  • comprendere le modalità di inserimento in ambienti lavorativi già strutturati
  • riconoscere le dinamiche organizzative ed adottare le migliori strategie per attivare i contesti di lavoro
  • sperimentare ed analizzare alcune variabili del comportamento organizzativo legate al processo decisionale
  • comprendere le modalità più efficaci per affrontare e gestire i conflitti organizzativi
  • imparare alcune tecniche di negoziazione