Attività > Relazioni e politiche di lavoro

Il settore edile. Situazione attuale e prospettive future

Articolazione e contenuti

Uno dei cicli più floridi per il settore immobiliare è stato quello che verosimilmente si può ritenere concluso nel 2008, anno in cui la crisi economico-finanziaria mondiale ha cominciato a far sentire i suoi effetti anche nel settore immobiliare italiano.

Questo ciclo di forte domanda di immobili in Italia è durato alcuni anni ed è stato caratterizzato dalla visione della casa come bene-rifugio nonché dalla forte sfiducia dei risparmiatori verso il mercato borsistico determinata dai vari e clamorosi crac finanziari.

Il 2012 è stato un anno particolarmente drammatico e il crollo dei numeri nel settore delle costruzioni di case e opere pubbliche, ha raggiunto livelli peggiori del previsto. Le stime del Cresme hanno quantificato la caduta degli investimenti durante l'anno che si conclude del 7,4%. Le previsioni per il 2013 non sono più floride e si prevede un ulteriore calo del 2,2%.

Tale calo interessa in particolar modo il settore delle nuove costruzioni e delle opere pubbliche, dove nel primo caso è stato perso il 53% del mercato mentre per le infrastrutture si registra un -30%. Ciò che comunque mantiene a galla il settore, è l'export per le grandi imprese (che aumentano ancora il fatturato dentro e fuori l'Italia), gli investimenti in impianti di energie rinnovabili e il recupero abitativo.
Come sta avvenendo in diversi altri ambiti e per molti altri settori, anche nell'edilizia manca la capacità da parte degli analisti e di molti protagonisti di comprendere che molto probabilmente ciò che sta avvenendo é un cambiamento di paradigma.

Obiettivi e destinatari

Il corso si pone l'obiettivo di riflettere su questi fondamentali aspetti del settore edile e di comprendere quanto sta accadendo negli altri paesi europei al fine di ragionare sulle prospettive future del settore edile. Destinatari del percorso formativo sono i funzionari e i dirigenti delle categorie Fillea, Filca e Feneal.

Contenuti

Il corso, costituito da 4 moduli formativi, si articolerà come di seguito riportato:

8 maggio 2013
Introduzione sulla situazione attuale. Gli effetti della politica provinciale in materia abitativa. La Provincia autonoma di Trento e il settore edile. Risultati attesi e effetti perversi.

Ore 14.00 – 17.00
Docente: prof. Gianfranco Cerea

22 maggio 2013
La normativa nazionale e provinciale degli appalti pubblici

Ore 9.30 – 12.30
Docenti: ing. Raffaele De Col, dr.ssa Marina Gasperetti, dr. Leonardo Caronna

29 maggio 2013
Edilizia sostenibile e rigenerazione del patrimonio: nuove tendenze nazionali ed internazionali

Ore 10.30 – 17.00
Docenti: ing. Francesco Gasperi, ing. Nicola Carlin, ing. Giulia Menegazzi - Habitech

La giornata sarà articolata nel seguente modo:

Ore 10.30 - 12.30
L'evoluzione del settore dell'edilizia

Ore 12.30 – 14.00
Pausa pranzo

Ore 14.00- 15.30
Presentazione dei sistemi di certificazione LEED e ARCA

Ore 15.30- 17.00
Visita al cantiere Meccatronica di Rovereto, nella sede di Trentino Sviluppo (cantiere che prevede sia la certificazione LEED di sostenibilità sia la certificazione ARCA per la parte di legno).

Il modulo formativo si svolgerà in esterna, come sopra descritto, perché obiettivo dell'incontro sarà anche realizzare un'esperienza diretta in un cantiere edile innovativo. La mattina e la prima parte del pomeriggio si svolgeranno quindi nelle sede di Habitech (Piazza Manifattura, Rovereto).
Per la pausa pranzo è previsto un buffet presso la sede di Habitech.

19 giugno 2013
Storia, responsabilità degli enti bilaterali e prospettive future

Ore 9.30 – 12.30
Docente: dr. Sergio Vergari