Attività > Turismo

L’accoglienza turistica a misura di famiglia: progettare servizi ed esperienze per le famiglie in vacanza nell’alto Garda. Un percorso di formazione per gli attori turistici dell’alto Garda

Il turismo famigliare ha assunto una notevole rilevanza in virtù dei cambiamenti nelle modalità di acquisto da parte delle famiglie, oggi molto più attente alla qualità dei servizi e più sensibili all'insieme di opportunità presenti nella destinazione turistica. Le famiglie, nella fase di pianificazione delle vacanze, non pongono attenzione soltanto all'ospitalità alberghiera e alle dotazioni all'interno delle strutture ricettive, ma sempre più guardano al contesto territoriale e al sistema dell'offerta nel suo complesso che concorrono a definire l'esperienza leisure di un luogo.  
A partire dal prossimo 2 febbraio, presso l'A.P.S.P. “Casa Mia” presso la sede Casa Bresciani, in Via Brione 68 - Riva del Garda (fraz. Sant. Alessandro), si terrà un percorso formativo per gli attori turistici dell'alto Garda interessati a comprendere le prospettive del turismo famigliare, migliorare il livello generale dei servizi di accoglienza dell'ambito e sviluppare un confronto sulle opportunità del turismo famigliare a partire dal progetto Family in Trentino, che prevede azioni e interventi per creare una cultura locale più vicina alle esigenze della famiglia e che nell'ambito del Garda si concretizza nel festival della famiglia. 

L'iniziativa mira a coinvolgere non solo gli operatori della ricettività, ma anche ristoratori, esercenti, istituzioni pubbliche (Comunità di Valle, Comuni), Sport Academy, guide territoriali, pro loco, associazioni, consorzi e organizzatori di eventi.

Obiettivi


Gli obiettivi principali del corso sono: 

  • presentare la filosofia del progetto e del marchio "Family in Trentino"
  • sensibilizzare gli operatori sull'importanza della qualità dell'accoglienza per l'utenza turistica famigliare e sulla necessità di innovare i servizi
  • attivare uno scambio di informazioni costante con gli operatori sui servizi e le opportunità che il territorio offre, in modo che possano proporli all'ospite
  • coinvolgere gli operatori nell'ideazione di possibili interventi migliorativi del livello di accoglienza per le famiglie in vacanza.

Articolazione e contenuti

Il progetto, che si svilupperà su 5 giornate con appuntamenti di 3 ore ciascuno, è organizzato da SMTC-Scuola di Management del Turismo e della Cultura di TSM - Trentino School of Management e vede il coinvolgimento dell'APT Ingarda Trentino S.p.A, Unione Commercio e Turismo e Associazione Albergatori Alto Garda.

Il programma del corso è il seguente, alcune date sono in via di definizione. 

Seminario 1

Lunedì 2 febbraio 2015

15-15.45 I distretti family in Trentino, una realtà in continua evoluzione 
Docente: Luciano Malfer – dirigente dell'agenzia provinciale, famiglia, natalità e politiche giovanili della PaT

“Family in Trentino” è un marchio di attenzione promosso dalla Provincia Autonoma di Trento che viene rilasciato gratuitamente a tutti gli operatori, pubblici e privati, che nella loro attività si impegnano a rispettare specifici criteri per soddisfare le esigenze della famiglia, sia residente che ospite. Chi aderisce al progetto non solo si impegna ad offrire servizi, prodotti di qualità e significative politiche attive di attenzione alla dimensione “famiglia”, ma deve rispettare i requisiti richiesti dallo specifico disciplinare per l'attribuzione del marchio, nonché prevedere nel tempo continue azioni di miglioramento che possano rispondere in maniera sempre più efficace ed efficiente alle specifiche esigenze delle famiglie.

15.45- 18.00 | Cooperare per competere nel turismo 
Docente: Umberto Martini - professore di economia e marketing delle imprese, Università degli Studi di Trento
Per sviluppare il turismo in una destinazione e fare in modo che esso diventi uno degli assi dello sviluppo locale, è indispensabile dotarsi degli opportuni strumenti di governance e costruire un'offerta territoriale capace di diventare appetibile per una domanda potenziale. 
Il seminario indica strumenti, metodi e attività necessarie per costruire l'offerta turistica di una “destinazione” e valorizzare in chiave turistica le risorse presenti in un ambito territoriale come il Garda. 

Seminario 2

Venerdì 20 febbraio 2015 | 15.00-18.00 

Creare nuovi servizi per il target famigliare e innovare il prodotto turistico 
Docente: Alessandro Garofalo - consulente e formatore, esperto in creatività e innovazione c/o Idee Associate
La competitività di una destinazione turistica si basa essenzialmente sulla capacità di esprimere prodotti e servizi almeno in parte diversi dalla concorrenza e sulla capacità di innovare le formule dell'ospitalità. Il seminario è dedicato a esplorare possibili percorsi di innovazione e differenziazione del prodotto turistico dedicato alle famiglie attraverso specifiche tecniche di creatività e il coinvolgimento diretto dei partecipanti. 

Seminario 3

Lunedì 2 marzo 2015 | 15.00-18.00

La progettazione dei servizi per lo sviluppo di un prodotto territoriale tematico dedicato alla famiglia
Docente: Paolo Borroi – marketing strategist c/o E-Tour, Trento 
Il prodotto turistico consente di tradurre gli aspetti distintivi di una destinazione in proposte riconoscibili e appetibili per il potenziale turista, che è facilitato così nel processo di acquisto.
La costruzione del prodotto deve essere quindi caratterizzata da un'accurata analisi delle risorse territoriali, dalla creazione di reti ed alleanze interne al sistema territoriale e da un'appropriata lettura della domanda e del mercato.

Seminario 4

Lunedì 9 marzo 2015 | 15.00- 18.00

Il valore del territorio per la famiglia in vacanza
Docente: Paola Larger – socia e responsabile marketing del gruppo alberghiero Bienvivrehotels, Cavalese
In un'epoca di forte tensione competitiva, un albergatore può fare la differenza anche grazie alla capacità di offrire un servizio eccellente, ma sempre di più deve trovare alleanze con altri attori e valorizzare appieno le opportunità che il territorio offre. Il seminario presenterà l'esperienza di un'albergatrice di prima generazione che ha puntato con successo sul turismo famigliare. 

Seminario 5

Martedì 17 marzo 2015 | 15.00-18.00 

Usare la rete per capire il comportamento del cliente e monitorare la reputazione di un'azienda e di un territorio
Docente : Fabio Sacco – destination manager e consulente in digital marketing turistico 
Il nuovo marketing digitale permette di stabilire un contatto diretto con la clientela e di comprenderne gusti, interessi, aspettative. Il seminario guiderà i partecipanti alla scoperta di alcuni strumenti che consentano di analizzare la clientela effettiva e potenziale e monitorare i livelli di soddisfazione onde migliorare la qualità dei servizi.