Attività > Relazioni e politiche di lavoro

MASTER CLASS 1 | Alta formazione per il management

Il mondo del lavoro è in continua evoluzione. Alcuni importanti fattori, tra i quali l'impatto del digitale, dell'intelligenza artificiale, della nuove forme di lavoro e la crisi dell'ambiente e dei legami sociali più tradizionali, comportano la necessità di investire sulla formazione continua, che deve essere mirata e  forte di contenuti e metodi innovativi, che riescano ad impattare sulla quotidianità lavorativa sia nell'immediato che sviluppando uno sguardo orientato al futuro e siano capaci di interagire con la complessità e l'incertezza degli scenari propri dell'attuale mondo del lavoro.

Il progetto formativo si compone di 5 moduli così articolati:

  1. Modulo 110 skills to focus on e intelligenza emotiva per la gestione del sé e dei collaboratori (8 ore)
  2. Modulo 2| Digital transformation e organizzazione dei processi HR (8 ore)
  3. Modulo 3Leadership, leader e realtà sistemica (8 ore)
  4. Modulo 4Laboratorio pratico sul management per i responsabili di organizzazioni pubbliche e private (2 edizioni, 8 ore a edizione)
  5. Modulo 5Gender mainstreaming (4 ore)

La durata complessiva del percorso è di 36 ore.

Articolazione e contenuti

Modulo 1 | Ten skills to focus on e intelligenza emotive per la gestione del sé e dei collaboratori

Data: 4 luglio e 12 luglio 2024| 9.00-13.00 
Modalità: in presenza, sede TSM, Via Giusti 40 Trento
Docenti: Massimo Ravasi, orientatore, career coach, esperto di dinamiche di gruppo

L'intelligenza emotiva è riconosciuta come un elemento cruciale per l'efficacia nelle relazioni interpersonali, sia in ambito lavorativo che nella leadership. Questa forma di intelligenza migliora i processi decisionali e la capacità di affrontare situazioni complesse, aumentando la capacità di leggere e gestire le emozioni proprie e altrui. L'intelligenza emotiva influisce non solo sul successo professionale ma anche sull'ottimizzazione di quelle competenze ormai ritenute fondamentali nel mondo del lavoro.

Obiettivi

  • Sviluppo personale: migliorare la consapevolezza e la gestione delle proprie emozioni per un miglioramento personale e professionale;
  • Efficienza relazionale: potenziare la capacità di interagire efficacemente con i collaboratori e i membri del team attraverso una comunicazione emotivamente intelligente;
  • Leadership emotiva: formare leader capaci di utilizzare l'intelligenza emotiva per influenzare positivamente il clima e la produttività del team;
  • Decision making: affinare le capacità decisionali attraverso una migliore comprensione del proprio stato emotivo e quello degli altri.

Contenuti

  • Teoria delle emozioni: fondamenti teorici sull'intelligenza emotiva e sulle sue applicazioni pratiche;
  • Gestione delle emozioni: tecniche per riconoscere, interpretare e gestire le emozioni in contesti lavorativi;
  • Esercitazioni pratiche: attività progettate per rafforzare l'apprendimento e l'applicazione delle tecniche di gestione emotiva;
  • Analisi di casi: studi di caso per illustrare l'efficacia dell'intelligenza emotiva nella risoluzione di problemi reali.

Metodologia

Il corso è basato su un approccio prettamente esperienziale, utilizzando esercitazioni continue mirate a sviluppare competenze specifiche nell'ambito dell'intelligenza emotiva. Si ispira alla teoria delle emozioni di Daniel Goleman e incorpora gli studi di Joshua Freedman e della scuola di Six Seconds. L'enfasi è sulla pratica costante e l'applicazione diretta delle competenze apprese.


Modulo 2 | Digital transformation e organizzazione dei processi HR 

Data: 18 luglio 2024 | 8:30-12:30 - 13:30-17:30 
Modalità: in presenza, sede TSM via Giusti 40 Trento 
Docenti: Lucilla Tempesti, Luciana De Laurentiis, Alberto Ronco

Obiettivi

L'obiettivo principale del modulo è fornire una panoramica completa delle tendenze emergenti nel campo delle risorse umane, con particolare attenzione all'impatto delle tecnologie digitali. I partecipanti acquisiranno conoscenze pratiche su come integrare queste tecnologie nei processi HR, migliorare il benessere dei dipendenti e promuovere una cultura di apprendimento continuo.

Contenuti

Il modulo si articola in due sessioni. La mattina comprende attività di Futures Thinking, un'introduzione sulla trasformazione digitale, e un'intervista sui nuovi scenari lavorativi. Il pomeriggio prevede un'intervista su benessere aziendale e tecnologia, discussioni su strumenti digitali per HR, un'esercitazione pratica su tools, e una sessione su lifelong learning e sviluppo dei talenti, concludendo con un dibattito.

Metodologia

Il modulo utilizza un approccio didattico misto, combinando sessioni interattive, presentazioni tematiche, interviste con esperti del settore e esercitazioni pratiche. Questo mix di metodologie favorisce l'apprendimento attivo e il coinvolgimento dei partecipanti, garantendo una comprensione approfondita dei contenuti e delle competenze necessarie per gestire la trasformazione digitale nei processi HR.


Modulo 3 | Leadership, leader e realtà sistemica

Data: 27 settembre 2024 | 9.00-13.00 e 18 ottobre 2024 | 9.00-13.00
Modalità: in presenza, sede TSM via Giusti 40 Trento
Docenti: Daniela Del Colle, consulente di sviluppo organizzativo, professional counselor, trainer e Simona Deiana, consulente di sviluppo organizzativo, trainer, consulente al ruolo

Le organizzazioni contemporanee sono caratterizzate da fenomeni che sollecitano in maniera importante chi ricopre ruoli manageriali: dai cambiamenti organizzativi e di strategie necessari rispondere alle nuove istanze degli stakeholder e del mercato, ai processi trasformativi ricorsivi per ricercare continui equilibri tra gli obiettivi economici e di sostenibilità e quelli delle persone che abitano le organizzazioni.
Trovare assetti e sintesi riconosciuti è un compito importante per i ruoli gestionali e interroga sulle modalità più adatte per essere credibili, riconosciuti ed efficaci.
A partire da questi elementi e dalle esperienze dei partecipanti, la masterclass è un'occasione di confronto e approfondimento sull'esperienza della leadership nei gruppi di lavoro e nelle organizzazioni contemporanee: esploreremo le forme della leadership più coerenti per affrontare questi tempi incerti, considerando i nuovi bisogni che le persone esprimono rispetto al lavoro e le sfide che le organizzazioni sono chiamate a sostenere.

Coloro che ricoprono ruoli di responsabilità, infatti, si trovano a lavorare e a confrontarsi contemporaneamente con diverse situazioni relazionali: con i pari, con i collaboratori, rispetto all'autorità, e con i differenti stakeholder. Ed è proprio in queste relazioni organizzative che si può fare esperienza della leadership, in quanto pratica e processo primariamente relazione.

Obiettivi

  • Esplorare le forme della leadership e il contesto attuale delle organizzazioni e del mondo del lavoro;
  • Accrescere la consapevolezza di sé relativamente al proprio impatto nel contesto professionale e organizzativo.

Contenuti

Modulo I (27 settembre): i contesti organizzativi attuali e le forme della leadership. Le teorie e il dibattito: presentazione e discussione di alcune proposte di lettura
Modulo II (18 ottobre): la leadership nel gruppo e nel sistema delle relazioni organizzative (collaboratori, colleghi, figure di autorità, stakeholder), a partire dall'esperienza dei partecipanti

Metodologia

Il percorso è suddiviso in 2 moduli, in cui si alterneranno momenti di approfondimento teorico e proposte di lavoro individuali e di gruppo. L'esperienza dei partecipanti e ciò che emergerà dal lavoro del gruppo, saranno costante terreno di confronto e occasione di lettura per supportare la riflessività e l'apprendimento.
Tra i due moduli i partecipanti saranno invitati ad attivare alcune osservazioni sulla modalità di interpretare la propria leadership, al fine di aumentare la consapevolezza di sé e ipotizzare eventuali azioni di miglioramento.


Modulo 4| Laboratorio pratico sul management per i responsabili di organizzazioni pubbliche e private

Date:

  • Edizione 1: riservata a responsabili di organizzazioni pubbliche (max 12 iscritti) 3 ottobre 2024 e 14 novembre 2024 | 8:30-12.30
  • Edizione 2: riservata a responsabili di organizzazioni private (max 16 iscritti) 3 ottobre 2024 e 14 novembre 2024 | 13.30-17.30

Modalità: in presenza, sede TSM via Giusti 40 Trento 
Docenti: Daniela Del Colle, consulente di sviluppo organizzativo, professional counselor, trainer, Paolo Magatti, psicologo-psicoterapeuta, formatore, consulente di sviluppo organizzativo

I ruoli manageriali sono sempre più sollecitati a rispondere alle esigenze mutevoli e impreviste dei contesti organizzativi. Si muovono in equilibrio tra l'articolazione delle relazioni e delle forme di cooperazione, gli obiettivi dalle misure sempre più sfidanti e le procedure e le forme organizzative in costante ripensamento; trovare sguardi e azioni di sintesi in questa complessità richiede una costruzione e ricostruzione costante di senso. In questo scenario, le esperienze che si attraversano sul campo definiscono un potenziale ricco di apprendimenti, non ascrivibili a teorie e linee guida. In questo senso condividere le esperienze da cui dedurre elementi di apprendimento partecipato rappresenta una possibilità di sviluppo, oltre che di networking e scambio di conoscenza e prassi.
Il laboratorio intende promuovere un'occasione in cui i manager possano mettere a confronto le proprie esperienze di ruolo, condividendo uno spazio di apprendimento dall'esperienza a partire dalla rilettura dei propri vissuti professionali.

Obiettivi

  • Attivare un percorso di apprendimento dall'esperienza attraverso l'analisi di alcune situazioni di professionali portate dai partecipanti e identificate come significative;
  • Sviluppare maggiore consapevolezza sia sulle proprie resistenze, sia sulle proprie potenzialità di azione;
  • Condividere esperienze di ruolo manageriale atte a favorire la condivisione di conoscenza;
  • Sviluppare la diffusione di best practice e competenze, in un contesto collaborativo e partecipato di pari;
  • Ipotizzare azioni manageriali da sperimentare nel proprio contesto professionale.

Metodologia

La metodologia proposta, che prevede la rielaborazione di situazioni di lavoro portate dai partecipanti, propone un percorso di apprendimento dall'esperienza, a partire da una posizione autoriflessiva in cui il gruppo stesso diventa uno strumento di lavoro.
Il metodo supporta un ripensamento delle situazioni professionali di cui i partecipanti sono protagonisti. Attraverso la narrazione dell'esperienza e dei vissuti di ruolo, i partecipanti potranno riattraversare i significati dei comportamenti agiti, delle strategie identificate e delle soluzioni a cui sono pervenuti.
Il confronto con il gruppo e con i facilitatori promuove un ampliamento dello sguardo su di sé, sulle modalità di agire e di interpretare le relazioni organizzative. Questo spazio consente di rivalutare la complessità dell'esperienza, di ri-significarla, di identificare nuove interpretazioni e possibili piste di azione.


Modulo 5| Gender mainstreaming

Data: 27 novembre 2024 | 9.00-13.00

Dettaglio dei contenuti e docente in fase di definizione

Destinatari

La Master class si rivolge a figure manageriali, di provenienza sia pubblica che privata, che intendano sviluppare competenze manageriali centrate sullo sviluppo del sé, della propria capacità di leadership e di gestione dei collaboratori e che, più in generale, intendano confrontarsi con le complesse sfide del mondo del lavoro.  

 

 

Quota di adesione

La Master class è gratuita.

Modalità di iscrizione

Alla master class è possibile l'iscrizione per singoli moduli o per tutti e 5. 

Ulteriori informazioni

Il coordinamento del progetto è affidato alla dr.ssa Gabriella De Fino.

Attestazione

Sarà rilasciato un attestato di frequenza per ogni singolo modulo frequentato almeno al 70 %. A coloro che frequenteranno il 70% del totale del percorso (pari a 25 su 26 ore) verrà rilascio l'attestato di frequenza e l'Open badge. 

knock off watches