Attività > Unesco

Premio di Laurea Dolomiti Patrimonio Mondiale Unesco 2022-2024

Archiviate con risultati positivi le prime due edizioni, la Provincia autonoma di Trento, attraverso la Tsm|step Scuola per il Governo del Territorio e del Paesaggio, nell'ambito delle attività di coordinamento della Rete della Formazione e della Ricerca Scientifica della Fondazione Dolomiti UNESCO, presenta la terza edizione del Premio di laurea “Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO”.

Il Premio si propone di incentivare nuove tesi di laurea incoraggiando l'analisi, lo studio e la ricerca sulla conservazione, comunicazione e valorizzazione del Bene e sostenendo la partecipazione e la cittadinanza attiva delle giovani generazioni. Il bando intende promuovere gli studi e la ricerca relativi alle Dolomiti Patrimonio Mondiale con particolare attenzione alla geologia e al paesaggio, ossia ai valori universali riconosciuti dall'UNESCO in occasione dell'inserimento nella World Heritage List, e in termini generali ai temi connessi alla conservazione, comunicazione e valorizzazione del Bene. Le tesi di laurea potranno, infatti, affrontare le Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO nelle loro declinazioni più ampie facendo riferimento ai significati e ai valori espressi dalla Convenzione sulla Protezione del Patrimonio Mondiale, nonché da altre convenzioni internazionali quali la Convenzione Europea per il Paesaggio e la Convenzione delle Alpi.

Due le novità della nuova edizione.
La prima, la particolare attenzione rivolta ai lavori che si concentreranno sulla relazione fra le Dolomiti e i XXV Giochi Olimpici Invernali Milano-Cortina 2026 in considerazione della rilevanza dei potenziali impatti che l'evento potrà avere sul territorio dolomitico. La Commissione avrà, infatti, la facoltà di assegnare una menzione speciale ai lavori di tesi che evidenzieranno in maniera esemplare aspetti connessi alla sostenibilità nella conservazione del Sito, nella gestione dei valori UNESCO delle Dolomiti, nella promozione e valorizzazione del Bene.
La seconda, l'apertura anche a studenti frequentati università estere, in maniera da dare un respiro internazionale al Premio.

Il bando è riservato a laureati che hanno discusso o discuteranno una tesi di laurea triennale o magistrale sulla conservazione, comunicazione e valorizzazione del Bene nel periodo compreso fra il 27 giugno 2021 e il 26 giugno 2024.
E' prevista l'assegnazione di due premi in denaro, pari ad Euro 1.000 (mille) ciascuno, per gli elaborati giudicati più meritevoli.

Per partecipare al bando i candidati dovranno presentare domanda di ammissione entro il 26 luglio 2024.