Attività > Formazione permanente

PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE - La segnalazione di illecito: le novità in materia di “whistleblowing” (FaD)

Obiettivi

La normativa relativa alla segnalazione di illecito è stata recentemente innovata con il decreto legislativo n. 24 del 2023 (Attuazione della direttiva (UE) 2019/1937 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 ottobre 2019, riguardante la protezione delle persone che segnalano violazioni del diritto dell'Unione e recante disposizioni riguardanti la protezione delle persone che segnalano violazioni delle disposizioni normative nazionali). Obiettivo della formazione è quello di diffondere la conoscenza a tutto il personale dipendente del valore sostanziale ed etico della strategia di prevenzione della corruzione e dell'illegalità in genere nell'ambito dell'Amministrazione provinciale.

Risultati di apprendimento attesi

Alla fine del corso la/il partecipante avrà acquisito conoscenze in merito all'istituto del whistleblowing, quale misura di contrasto alla corruzione, ed ai canali attraverso i quali inoltrare le eventuali segnalazioni di illecito di cui si sia venuti a conoscenza in un contesto lavorativo.

Articolazione e contenuti

  • definizione e caratteristiche della segnalazione di illecito nell'ambito della strategia di prevenzione della corruzione
  • gli autori della segnalazione di illecito e la tutela prevista dall'ordinamento
  • la procedura per la segnalazione
  • la funzione del RPCT

 

Destinatari

Tutto il personale

Ulteriori informazioni

Riferimenti a obiettivi Agenda 2030 e SproSS

  • Agenda 2030: Goal 16: Pace, giustizia e istituzioni solide
  • SproSS: Per un Trentino più intelligente