Iscrizioni chiuse
Attività > Relazioni e politiche di lavoro

Welfare aziendale e previdenza complementare: quali regole, quali opportunità

Articolazione e contenuti

La legge di Bilancio per il 2017 estende, la possibilità di fruire dei premi di produttività e potenzia il welfare aziendale per i lavoratori dipendenti del settore privato. Oltre all'innalzamento del tetto massimo di reddito di lavoro dipendente previsto per l'accesso alla tassazione agevolata, la manovra finanziaria prevede l'aumento degli importi dei premi erogabili. Viene, inoltre, rafforzato il ruolo della contrattazione collettiva, anche territoriale, che potrà estendere il beneficio a opere e servizi forniti direttamente dall'imprenditore ed utilizzabili dalla generalità dei dipendenti per specifiche finalità di educazione, istruzione, ricreazione ed assistenza.
Il potenziamento delle misure incentivanti riguardanti i premi di produttività e le misure di welfare aziendale in favore dei lavoratori dipendenti del settore privato prevede che se il premio viene sostituito con spese sanitarie o con misure di previdenza complementare, queste somme non concorrono a formare l'imponibile su cui poi si beneficia delle deduzioni.

Saluto e avvio lavori
Gianni Tomasi, Presidente Fondo Pensione Laborfonds

Welfare aziendale: quali opportunità?
Tiziano Treu, Professione emerito di Diritto del Lavoro, Università cattolica di Milano, e Presidente CNEL

Interventi
Pierangelo Albini, Direttore Area Lavoro e Welfare, Confindustria
Carlo Benedetti, Consulente del lavoro
Domenico Proietti, Segretario confederale Uil

Dibattito

Il seminario è organizzato in collaborazione con Laborfonds

 

L'ATTIVITÀ FORMATIVA RICONOSCE NR. 3 CREDITI FORMATIVI DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TRENTO PER GLI AVVOCATI ISCRITTI

L'ATTIVITA' FORMATIVA RICONOSCE CREDITI FORMATIVI DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PER L'ALBO DEI DIRIGENTI