Piano di formazione > Competenze Giuridico Economiche (Cod. corso GE.2202)

Basi giuridiche, assetti e funzionamento dell'autonomia speciale del Trentino: modulo evoluto (webinar)

Obiettivi

L'Autonomia speciale trentina è il risultato di una pluralità di fattori – storici, culturali, sociali, economici – che nell'ordinamento giuridico sono stati tradotti in un apparato istituzionale che assegna al governo del territorio trentino peculiarità e possibilità uniche rispetto al rimanente tessuto amministrativo italiano. La comprensione dell'Autonomia da parte degli operatori che nell'Amministrazione provinciale lavorano presuppone quindi la padronanza di un ampio ventaglio di nozioni diverse rispetto a quelle comuni nell'ordinamento nazionale e sempre aggiornate in un'ottica di formazione continua.

Per fornire un quadro generale delle ragioni pratiche della specialità dell'Autonomia, come strumento di azione amministrativa, il corso si articola in due parti: la prima dedicata alle regole generali di funzionamento dell'Autonomia speciale (fonti, competenze e forma di governo), la seconda incentrata su come l'Amministrazione pubblica agisce in un contesto caratterizzato da autonomia legislativa e finanziaria (analizzando come la PA utilizzi le regole, le competenze e le risorse speciali di cui fruisce l'ente territoriale).

 

Risultati di apprendimento attesi

Alla fine del corso il/la partecipante avrà acquisito conoscenze in merito a:

  • concetti chiave dell'Autonomia speciale, della sua organizzazione e del suo funzionamento
  • consapevolezza degli spazi istituzionali di azione che l'Autonomia provinciale possiede
  • differenze rispetto alle amministrazioni regionali ordinarie e alle altre autonomie speciali

Articolazione e contenuti

  • Le istituzioni dell'Autonomia come meccanismo giuridico:
    • la specialità dell'Autonomia: significato di autonomia e peculiarità dell'autonomia trentina rispetto al regionalismo ordinario e alle altre esperienze di regionalismo speciale
    • le fonti dell'Autonomia: Patto De Gasperi-Gruber, Statuto, norme di attuazione, leggi statutarie, leggi regionali/provinciali
    • le funzioni dell'Autonomia: competenze, deleghe e trasferimenti, amministrazione autonoma e sussidiarietà, autonomia finanziaria
    • le istituzioni dell'Autonomia e la forma di governo: Consiglio regionale/provinciale, Presidente della Regione/Provincia, Giunta regionale/provinciale, Consiglio delle autonomie locali, Sistema elettorale
  • La pubblica amministrazione autonoma e le peculiarità della sua azione:
    • il diritto come base dell'autonomia (dal principio di legalità alla capacità di darsi regole peculiari)
    • la competenza autonoma: ricerca della base legale nell'azione amministrativa e complessità dettata dall'intreccio di competenze
    • la normativa di attuazione come strumento giuridico che da certezza all'azione amministrativa, e gli istituti di leale collaborazione tra azione autonoma provinciale ed azione pubblica nazionale,
    • la discrezionalità amministrativa e l'autonomia: il processo di definizione e bilanciamento degli interessi pubblici di livello locale, dalla forma di governo alla pianificazione/programmazione
    • la rilevanza della questione finanziaria speciale nell'azione amministrativa e il controllo della Corte dei conti

Destinatari

Tutto il personale

Ulteriori informazioni

Percorsi consigliati in FaD/Biblioteca Digitale
Storia e sviluppo dell’autonomia trentina

Si può frequentare questo modulo anche senza aver frequentato “Società autonomia e sviluppo: autogoverno locale e processi di crescita - modulo introduttivo”

Attestazione

Utile per l’attestazione “Professione Manager 2022” nell’ambito giuridico-economico