Piano di formazione > Competenze Manageriali

Dialoghi sulla complessità

Nell'ultima indagine sulle “Top 10 Skills 2025” condotta dagli esperti del World Economic Forum (classifica delle prime 10 skills ritenute indispensabili per affrontare con successo le sfide organizzative e del lavoro nei prossimi anni) il Complex Problem Solving si posiziona al terzo posto.

Paradossalmente siamo in un mondo del lavoro dove si continua a ricercare la soluzione efficace ed immediata al problema.

Tuttavia, è evidente che le situazioni che il management si trova ad affrontare sono sempre più complesse, tra loro intrecciate, imprevedibili e aperte a una molteplicità di sviluppi e di possibilità evolutive che non possono essere risolte in modo univoco e definitivo. Restare ancorati alla convinzione che per ogni problema esista una unica soluzione ottimale aumenta in modo significativo la probabilità che le decisioni prese si rivelino incoerenti, inefficaci e a volte del tutto errate.

Obiettivi

Mediante l'insegnamento dei basilari principi di funzionamento dei sistemi complessi, il percorso si propone di fare in modo che i partecipanti siano in grado riconoscere con immediatezza le situazioni complesse rispetto ad altri tipi di situazioni problematiche. Lo sviluppo di questa abilità nel differenziare le situazioni e nell'assumere, di conseguenza, decisioni appropriate e coerenti verrà affiancato, passo per passo, da pratiche individuali, di coppia ed in team, che faranno conoscere ai partecipanti alcune competenze di Complex Problem Solving.

Ulteriori informazioni

Il percorso è rivolto ai Dirigenti.
I programmi di dettaglio saranno definiti in corso d'anno.
Le modalità di iscrizione verranno comunicate con apposita successiva informativa

Attestazione

Utile per l’attestazione “Professione Manager 2022” nell’ambito delle competenze manageriali