Data 31/07/2007

Borse di studio ai neolaureati ecco due assegni da 3500 euro.

il Trentino

CLES. La Cassa Rurale di Tuenno Val di Non mette a disposizione borse di studio riservate a laureati della Valle di Non. Le due borse di studio dal valore di 3.500 euro saranno assegnate a laureati che frequenteranno rispettivamente i master promossi dalla Trento School of Management riservati al turismo ed alla cultura e arte. Lo hanno comunicato il presidente della Cassa di Tuenno Gino Cristoforetti ed il direttore Tiziano Odorizzi che hanno evidenziato il particolare orientamento del Cda verso interventi a favore dei giovani. Due borse di studio, hanno affermato che sono parte integrante di altre numerose iniziative a favore dei giovani studenti, due opportunità di frequenza a master nella convinzione che poi i giovani neo-laureati possano trovare opportunità di lavoro qualificato nella Valle.

Da parte dei rappresentanti di TSM Mauro Pedrotti del Comitato di Direzione e Gianluca Cepollaro vicedirettore della TSM i ringraziamenti all’Istituto di Credito noneso che ha capito l’importanza dell’alta formazione, una opportunità che richiama a Trento studenti di numerose regioni italiane e che nel corso degli anni si è dimostrato molto apprezzato, con le lezioni in aula, i laboratori, lo stage nelle aziende che consentono di prendere visione completa delle diverse opportunità che si possono trovare nelle aree del turismo e dell’arte e cultura. I posti che TSM mette a disposizione sono 30 per il master riservato al turismo e 35 per quello riservato alla cultura e l’arte, le iscrizioni vanno fatte entro il 4 ottobre 2007. Segnalata la positiva esperienza di Monica Bonadiman, che ha concluso il master lo scorso anno e che ha attivato un progetto di turismo responsabile solidale in Brasile e che ha proseguito la sua attività con un secondo progetto sempre in Brasile. Gli attuali frequentanti il corso, a cui è stata assegnata la borsa di studio per la frequenza 2006-2007 sono Simona Zanotelli che svolge l’attività di stage presso l’APT della Valle di Non e Oscar De Bertoldi che si trova all’estero per uno stage di cultura europea.