Formazione figure professionali sociali (2018)

In Provincia di Trento il tema della formazione a favore delle figure professionali sociali è disciplinato a livello legislativo e in particolare dall’art. 36, comma 2 della LP 13/07 (Politiche sociali nella provincia di Trento) che recita: “A garanzia della qualità e dell’uniformità di azioni sul territorio provinciale, gli enti locali e la Provincia organizzano, anche congiuntamente, specifiche azioni formative, di aggiornamento e di riqualificazione professionale per le figure professionali sociali e socio-sanitari operanti direttamente per gli enti pubblici medesimi e per altri soggetti individuati con deliberazione della Giunta provinciale”.

In quest’ottica l’Amministrazione provinciale si avvale della collaborazione con tsm-Trentino School of Management nell’organizzazione di eventi formativi contestualizzati all’ambito lavorativo e centrati sui bisogni formativi degli operatori sociali presenti sul territorio provinciale, al fine di rafforzarne le competenze e garantendo al contempo uniformità di operato e qualità del servizio erogato dagli stessi.

Destinatari

I destinatari dell’azione formativa sono le figure professionali sociali e altri soggetti individuati con deliberazione di Giunta provinciale (come espressamente stabilito all’art. 36 della LP 13/07). Eventuali particolarità verranno indicate nelle singole schede di dettaglio.

Accreditamento: per ciascun percorso verrà richiesto l’accreditamento all’Ordine degli Assistenti Sociali.

Modalità di iscrizione

Le iniziative formative attualmente in programmazione per il 2018 sono quelle indicate in seguito, per le quali viene chiesto agli operatori di iscriversi preventivamente entro il termine di scadenza indicato.

Linee di indirizzo nazionali. L’intervento con bambini e famiglie in situazione di vulnerabilità”.

Il lavoro multi-professionale in équipe e la partecipazione delle famiglie: due sfide da affrontare

Obiettivi: il seminario si pone l’obiettivo di presentare le linee di indirizzo nazionali "L’intervento con bambini e famiglie in situazione di vulnerabilità", approvate nel dicembre 2017 dalla Conferenza Stato/Regioni e Province Autonome. Con l’occasione s’intende proporre una riflessione sulle due sfide principali che le linee propongono nella loro implementazione: la partecipazione della famiglia nella valutazione dei propri bisogni e il lavoro multi-professionale in equipe per la realizzazione dei percorsi di accompagnamento della famiglia, verso l’autonomia nella gestione e soddisfazione dei bisogni evolutivi dei figli.
Edizioni10 settembre 2018  (presso la Sala Riunioni del MUSE - Museo delle Scienze, Corso del Lavoro e della Scienza 3, Trento).

Interventi:

Sessione mattutina (9.00-13.00):
  • Adriana Ciampa (Dirigente Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali)
  • Rita Gelmini (Funzionaria Servizio Politiche Sociali della Provincia Autonoma di Trento)
  • Andrea Petrella (Ricercatore LabRief, Università di Padova)
  • Alessandro Sicora (Docente, Università della Calabria)
Sessione pomeridiana - tavola rotonda (14.00-16.30):
  • Alice Nardin (Coordinatrice) e Barbara Segata (Assistente Sociale) del Servizio Sociale della Comunità di Valle Rotaliana - Konigsberg
  • Monica Broch (Coordinatrice) e Patrizia Licitra (Educatrice) di Progetto 92
  • Patrizia losio (Sostituta Direttrice UOC Psicologia Clinica) ed Eleonora Salvati (Dirigente Psicologo) di APSS
  • Tiziana Chemotti (Dirigente) e Pasqualina Toscano (Insegnante) dell’Istituto Comprensivo Rovereto est
Destinatari
  • Assistenti sociali e Responsabili dei servizi sociali territoriali,
  • Assistenti sociali della Provincia autonoma di Trento,
  • Educatori e psicologi delle cooperative che gestiscono i servizi di educativa domiciliare e i servizi residenziali madri con bambino,
  • Psicologi dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari,
  • Insegnanti.
Iscrizioni: fino al 15 luglio 2018  [ISCRIVITI ONLINE]  

La continuità degli affetti nell'affidamento familiare alla luce della legge 173/2015. Le tendenze e le prospettive della nuova disciplina dal punto di vista giuridico e psico-sociale.

Obiettivi: durante la prima giornata del seminario sarà presentato ai partecipanti il quadro giuridico in materia di adozione e affidamento familiare, con particolare attenzione alla legge 173/2015 e alla sua applicazione, saranno proposti strumenti utili nella gestione dei casi concreti per assicurare al minore il diritto di mantenere rapporti con persone a lui affettivamente significative. Nella seconda giornata verranno presentate e discusse alcune delle possibili accezioni del concetto di continuità degli affetti e le declinazioni operative che esse possono avere nella pratica del lavoro psicosociale con particolare riferimento alla eventuale trasformazione dell’affido familiare in adozione; inoltre, saranno proposte considerazioni sulla relazione tra il bisogno di continuità affettiva e quello dell’appartenenza.
Edizioni: unica, in due giornate, 18 maggio 2018 (presso tsm-Trentino School of Management, via Giusti 40 Trento) e 30 maggio 2018 (presso il Dipartimento della Conoscenza, via Gilli 3, Trento). Orario 9.00-13.00 e 14.00-17.00.

Destinatari
  • Assistenti sociali dei servizi sociali territoriali
  • Assistenti sociali della Provincia autonoma di Trento
  • Educatori e psicologi delle strutture residenziali di accoglienza per minori 
  • Educatori e psicologi delle strutture di accoglienza madri con bambini
Iscrizioni: fino al 17 maggio 2018 

Violenza sui bambini e traumi nella società contemporanea: il percorso di aiuto ai bambini vittime di esperienze traumatiche

Obiettivi: il corso intende presentare le linee di sviluppo in età evolutiva, affrontare l’impatto dell’evento traumatico sullo sviluppo del bambino nelle diverse età e indagare gli aspetti che agiscono nel lavoro con bambini e famiglie straniere.
Edizioni: unica, più giornate. Sarà data priorità alle persone iscritte al medesimo corso che non sono riuscite a partecipare nel 2016. Le date con relativi orari, sede di svolgimento e programma di dettaglio verranno inviati direttamente agli interessati contestualmente alla nota di convocazione.

Destinatari:
  • Assistenti sociali dei servizi sociali territoriali
  • Assistenti sociali della Provincia autonoma di Trento
  • Educatori e psicologi delle strutture residenziali di accoglienza per minori 
  • Educatori e psicologi delle strutture di accoglienza madri con bambini
Iscrizioni: fino al 22 maggio 2018 

Valorizzazione delle differenze culturali

Obiettivi: il seminario, partendo dall’illustrazione del fenomeno dell’immigrazione in Trentino, fornirà spunti di riflessione e di lettura dei diversi approcci culturali alla relazione anche attraverso le testimonianze dei rappresentanti di alcune comunità straniere presenti sul territorio.
Edizioni: unica. La data con relativi orari, sede di svolgimento e programma di dettaglio verranno inviati direttamente agli interessati contestualmente alla nota di convocazione.

Destinatari: Assistenti sociali e Responsabili dei Servizi sociali territoriali.

Iscrizioni: fino al 22 maggio 2018

Lavorare con l’intelligenza emotiva

Obiettivi: il corso intende fornire strumenti e tecniche per sviluppare la propria consapevolezza, gestire con maggiore padronanza le proprie e le altrui emozioni, essere più efficaci nella costruzione delle relazioni con gli altri.
Edizioni: il corso verrà strutturato in base alle richieste pervenute. Le date con relativi orari, sede di svolgimento e programma di dettaglio verranno inviati direttamente agli interessati contestualmente alla nota di convocazione.

Destinatari: Assistenti sociali e Responsabili dei Servizi sociali territoriali.

Iscrizioni: fino al 22 maggio 2018  

Strategie per fronteggiare lo stress lavorativo

Obiettivi: il corso si propone di approfondire gli elementi organizzativi che impattano sulle situazioni di stress e offrire tecniche e strumenti per gestirlo nell’attività professionale mediante funzionali strategie di fronteggiamento delle situazioni difficili.
Edizioni: il corso verrà strutturato in base alle richieste pervenute. Le date con relativi orari, sede di svolgimento e programma di dettaglio verranno inviati direttamente agli interessati contestualmente alla nota di convocazione.

Destinatari: Assistenti sociali e Responsabili dei Servizi sociali territoriali.

Iscrizioni: fino al 22 maggio 2018  

Tecniche di comunicazione efficace – modulo avanzato

Obiettivi: il corso si propone di approfondire il tema della comunicazione definendo i comportamenti più efficaci per co-costruire relazioni positive, tramite l’analisi delle abilità comunicative possedute dai partecipanti, gli stili da loro adottati nella quotidianità lavorativa e il riconoscimento di eventuali modalità comunicative disfunzionali. Coloro che non hanno frequentato il modulo base “Costruire relazioni efficaci” nel 2016 o non hanno raggiunto la frequenza di almeno l’80% delle ore, prima di partecipare al modulo avanzato, dovranno obbligatoriamente frequentare un percorso formativo in FAD (formazione a distanza) dal titolo “I fondamenti della comunicazione”; per accedere a tale percorso sarà inviato un apposito link.

Edizioni: il corso verrà strutturato in base alle richieste pervenute. Le date con relativi orari, sede di svolgimento e programma di dettaglio verranno inviati direttamente agli interessati contestualmente alla nota di convocazione.

Destinatari: Assistenti sociali e Responsabili dei Servizi sociali territoriali.

Iscrizioni: fino al 22 maggio 2018  

La gestione dei conflitti

Obiettivi: il corso si propone di fornire ai partecipanti nozioni e competenze per riconoscere i conflitti come occasione di crescita e maturazione personale e professionale, analizzandone le cause.
Edizioni: il corso verrà strutturato in base alle richieste pervenute. Le date con relativi orari, sede di svolgimento e programma di dettaglio verranno inviati direttamente agli interessati contestualmente alla nota di convocazione.

Destinatari: Assistenti sociali e Responsabili dei Servizi sociali territoriali.

Iscrizioni: fino al 22 maggio 2018  

La gestione della relazione con l’utenza difficile

Obiettivi: il corso si propone di affrontare con i partecipanti metodi, tecniche e strumenti della relazione.
Edizioni: il corso verrà strutturato in base alle richieste pervenute. Le date con relativi orari, sede di svolgimento e programma di dettaglio verranno inviati direttamente agli interessati contestualmente alla nota di convocazione.

Destinatari: Assistenti sociali e Responsabili dei Servizi sociali territoriali.

Iscrizioni: fino al 22 maggio 2018  

Housing first: un modello possibile

Obiettivi: il seminario si propone di illustrare le caratteristiche del fenomeno della grave marginalità adulta e degli approcci più innovativi adottati per contrastarla, evidenziando l'evoluzione avvenuta nel corso degli ultimi decenni sia sul fronte della lettura del fenomeno (classificazione Ethos) sia sul fronte dell'intervento (dall'approccio scalare all'housing first)
Edizioni: unica. La data con relativi orari, sede di svolgimento e programma di dettaglio verranno inviati direttamente agli interessati contestualmente alla nota di convocazione.

Destinatari: Assistenti sociali, Responsabili dei Servizi sociali territoriali, componenti del Tavolo di inclusione sociale, soggetti interessati.

Iscrizioni: prorogate fino al 25 maggio 2018 

Analisi del dato in ambito sociale

Obiettivi: il seminario si propone di avvicinare i partecipanti all'analisi dei dati e fornire loro gli strumenti indispensabili per lo studio e la descrizione di un qualsivoglia fenomeno socio-economico attraverso rappresentazioni grafiche e misure di sintesi.
Edizioni: unica. La data con relativi orari, sede di svolgimento e programma di dettaglio verranno inviati direttamente agli interessati contestualmente alla nota di convocazione.

Destinatari: Assistenti sociali, Responsabili dei Servizi sociali territoriali.
 
Iscrizioni: fino al 22 maggio 2018