Formazione figure professionali sociali (2018)

In Provincia di Trento il tema della formazione a favore delle figure professionali sociali è disciplinato a livello legislativo e in particolare dall’art. 36, comma 2 della LP 13/07 (Politiche sociali nella provincia di Trento) che recita: “A garanzia della qualità e dell’uniformità di azioni sul territorio provinciale, gli enti locali e la Provincia organizzano, anche congiuntamente, specifiche azioni formative, di aggiornamento e di riqualificazione professionale per le figure professionali sociali e socio-sanitari operanti direttamente per gli enti pubblici medesimi e per altri soggetti individuati con deliberazione della Giunta provinciale”.

In quest’ottica l’Amministrazione provinciale si avvale della collaborazione con tsm-Trentino School of Management nell’organizzazione di eventi formativi contestualizzati all’ambito lavorativo e centrati sui bisogni formativi degli operatori sociali presenti sul territorio provinciale, al fine di rafforzarne le competenze e garantendo al contempo uniformità di operato e qualità del servizio erogato dagli stessi.

Destinatari

I destinatari dell’azione formativa sono le figure professionali sociali e altri soggetti individuati con deliberazione di Giunta provinciale (come espressamente stabilito all’art. 36 della LP 13/07). Eventuali particolarità verranno indicate nelle singole schede di dettaglio.

Accreditamento: per ciascun percorso verrà richiesto l’accreditamento all’Ordine degli Assistenti Sociali.

Modalità di iscrizione

Le iniziative formative attualmente in programmazione per il 2018 sono quelle indicate in seguito, per le quali viene chiesto agli operatori di iscriversi preventivamente entro il termine di scadenza indicato. 

Housing first: un modello possibile

Obiettivi: La giornata è promossa nell’ambito di un percorso formativo svolto in collaborazione con Fio.PSD (Federazione Italiana Organismi per le Persone Senza Dimora) sul fenomeno della homelessness iniziato nell’anno 2016 con la giornata formativa “conoscere il fenomeno della grave emarginazione adulta, i metodi e gli strumenti per la programmazione e la progettazione di interventi innovativi” condotta da Cristina Avonto e Michele Righetti e proseguito nel 2017 con l’evento intitolato “Housing First nello scenario europeo ed internazionale: modelli e buone pratiche di lavoro tra pubblico e privato in 5 città” condotto da Marco Iazzolino.
Il seminario si propone di illustrare le caratteristiche del fenomeno della grave marginalità adulta e degli approcci più innovativi adottati per contrastarla, entrando nello specifico di situazioni che, in ragione della loro complessità e multidimensionalità, sono difficili da riconoscere e individuare nonché dell’importanza di una presa in carico integrata nella prospettiva del lavoro di comunità e di territori accoglienti.
L’approccio Housing First alle tematiche della grave marginalità ha introdotto un’innovazione significativa  che dall’approccio tradizionale, cosiddetto a gradini, propone un approccio centrato sulla partecipazione attiva della persona e sulla sua autodeterminazione. Tale approccio, nato negli Stati Uniti e diffuso in diversi paesi europei, è stato introdotto in via sperimentale anche in Italia da FioPSD (Federazione Italiana Organismi Persone Senza Dimora), che ha promosso uno specifico network (denominato Network Housing First Italia), composto da soggetti del Terzo settore ed enti pubblici, direttamente e indirettamente coinvolti nella sperimentazione, che hanno anche collaborato col Ministero nella stesura delle “Linee guida per il contrasto alla grave marginalità adulta che riconosce il valore innovativo di tale approccio.

Relatore: Paolo Molinari, Comitato Scientifico Network Housing First Italia
  • Presentazione della giornata formativa
  • Senza dimora e grave marginalità adulta: l’Housing First, un approccio innovativo al contrasto del fenomeno. Principi chiave e modelli operativi
  • L’esperienza italiana del Network Housing First tra vincoli e opportunità
  • Strumenti operativi: codice ETHOS, presa incarico, scale di fedeltà e strumenti di verifica
  • Confronto e dibattito
  • Lavori di gruppo  e sintesi degli stessi
  • Presentazione lavori in plenaria e confronti sulla sostenibilità e adattabilità locale dell’approccio Housing First
Edizione: 03 dicembre 2018 con orario 9.00-13.00/14.00-17.00

Sede: Aula Grande tsm, secondo piano, via Giusti n. 40 - TRENTO

Destinatari
  • Assistenti sociali
  • Responsabili dei Servizi sociali territoriali
  • Componenti del Tavolo di inclusione sociale
  • Soggetti interessati
Iscrizioni: fino al 28 novembre 2018 - [ISCRIVITI ON LINE

Laboratorio di formazione in tema di orientamento

Obiettivi: rendere gli operatori dei servizi in grado di sviluppare nelle persone processi di orientamento al lavoro per il raggiungimento di una maggiore autonomia personale e lavorativa. In particolare:
  • Co-costruire un linguaggio comune sul tema del lavoro;
  • Conoscere il costrutto di orientamento e i temi ad esso connessi;
  • Conoscere ed utilizzare le metodologie orientative
  • Conoscere ed utilizzare i principali strumenti orientativi
  • Conoscere le politiche del lavoro presenti nel territorio provinciale
  • Strutturare un percorso orientativo per le diverse utenze.
Il percorso sarà articolato come segue:

Prima giornata - 23 novembre ore 9-13
Relatore: Alessandra Ciceri e Claudia Miti
Presentazione e socializzazione del gruppo in formazione, i linguaggi del mondo del lavoro

Seconda giornata - 30 novembre ore 9-13
Relatore: Claudia Miti
Il concetto di orientamento al lavoro, dalla teoria alla pratica

Terza giornata - 7 dicembre ore 9-13
Relatore: Claudia Miti
La metodologia orientativa per le diverse persone

Quarta giornata - 14 dicembre ore 9-13
Relatore: Claudia Miti e Chiara Traniello
Azioni orientative diverse per bisogni diversi

Quinta giornata - 18 gennaio ore 9-13
Relatore: Claudia Miti e Chiara Traniello
Gli strumenti orientativi di riferimento

Sesta giornata - 1 febbraio ore 9-13
Relatore: Luisa Widmann (Agenzia del Lavoro)
Le politiche attive del lavoro

Settima giornata - 15 febbraio ore 9-13
Relatore: Claudia Miti e Chiara Traniello
La ricerca attiva del lavoro

Ottava giornata - 1 marzo ore 9-13
Relatore: Claudia Miti
Accompagnare all’inserimento lavorativo

Sede: Aula Polifunzionale - tsm, via Giusti 40, Trento

Destinatari

Il percorso è rivolto a:
  • assistenti sociali del territorio;
  • operatori delle strutture genitorialità (alta e media protezione);
  • operatori delle strutture per minori;
  • operatori delle strutture per emarginazione.
ISCRIZIONI: fino al 21 novembre 2018  - [ISCRIVITI ON LINE]

Per comunicare il proprio interesse a future possibili edizioni, qualora impossibilitati a partecipare a quella in programma, inviare una mail al seguente indirizzo: formazionefiguresociali@tsm.tn.it

Strumenti di affidamento e finanziamento di servizi socio assistenziali nella provincia di Trento, anche alla luce della riforma del Terzo settore

II MODULO: Contributi a sostegno dell’offerta dei servizi sociali e disciplina europea sugli aiuti di stato

13 e 14 novembre 2018
Aula Magna Dipartimento della Conoscenza - Provincia autonoma di Trento, via Gilli 3 - Trento.
Orario: 9.00-13.00/14.00-18.00

Relatore: avv. Samuel Cornella (Federazione Trentina della Cooperazione, Trento))

 

  • Tipologie di contributi e altri vantaggi economici: differenza rispetto al corrispettivo dedotto in un contratto pubblico
  • Il procedimento amministrativo necessario per l’erogazione del contributo: presupposti, fasi e contenuti della decisione
  • La conclusione dell’accordo di collaborazione come accordo sostitutivo del provvedimento
  • L’attività di vigilanza e le eventuali conseguenze sanzionatorie
  • Analisi delle diverse tipologie di contributi previsti a livello provinciale 
  • La compatibilità delle misure di sostegno con la disciplina europea sugli aiuti di Stato, con particolare riferimento alla distinzione tra SIG (servizi di interesse generale), SSIG (servizi sociali di interesse generale) e SIEG (servizi di interesse economico generale)
  • Analisi di alcuni casi studio ed esperienze, anche nel corso della trattazione dei punti precedenti.

ISCRIZIONI: fino al 7 novembre 2018

III MODULO: Acquisto delle prestazioni sociali

29 novembre 2018 e 14 dicembre 2018
Aula Magna di tsm, piano terra, via Giusti n. 40 - Trento.
Orario: 9.00-13.00/14.00-18.00

Relatore: avv. Luciano Gallo
  • L’acquisto delle prestazioni sociali: modelli di riferimento, inquadramento generale e differenze rispetto all’appalto di servizi e ad altre modalità di selezione previste nel Codice dei contratti (es. Sistemi di qualificazione)
  • Le procedure di selezione degli accreditati: elenco dei fornitori aperto o chiuso
  • La conclusione dell’accordo contrattuale: natura dell’atto, procedimento, gestione del servizio e controlli
  • Buoni di servizio, voucher, rette e tariffe: nozioni e eventuale compartecipazione dell’utente alla spesa
  • Libertà di scelta dell’utente ed eventuale intermediazione pubblica; la decisione dell’amministrazione di individuare il soggetto che offre il servizio più idoneo rispetto al caso: natura dell'atto e procedimento di adozione
  • Analisi di alcuni casi studio ed esperienze, anche nel corso della trattazione dei punti precedenti.
ISCRIZIONI: fino al 22 novembre 2018 - [ISCRIVITI ON LINE]

 

SEMINARIO DI INQUADRAMENTO

Obiettivi: Il percorso formativo si pone l’obiettivo di analizzare le principali novità introdotte dalla normativa nazionale e da quella provinciale, focalizzando l’attenzione sulle opportunità e sui vincoli che ne derivano sia per l’ente pubblico che per gli enti del terzo settore. Si intende inoltre fornire gli strumenti utili alla costruzione e allo sviluppo di progetti sul territorio.
Il percorso sarà articolato come di seguito descritto:
  • Profili generali e organizzativi dei nuovi rapporti tra ente pubblico e Terzo settore nel nuovo codice del Terzo settore (D. L.gs 117/2017), con particolare riferimento all’art. 55
  • Esperienze e buone prassi a livello provinciale e nazionale
  • Le linee guida della Provincia autonoma di Trento
Edizione: Unica
22 ottobre 2018 (presso Aula Magna di tsm, piano terra, via Giusti n. 40 - Trento). Orario 9.00-13.00

Destinatari:
  • Dirigenti e amministratori dei servizi sociali del territorio trentino;
  • Comunità di Valle;
  • Consulta Politiche Sociali;
  • Servizio Legislativo;
  • Servizio Politiche Sociali;
  • Assistenti sociali.
ISCRIZIONI: fino al 18 ottobre 2018

I MODULO: La coprogettazione e gli strumenti alternativi all’appalto per la gestione dei servizi (16 ore)

Relatori: Avv. Luciano Gallo e prof.ssa Silvia Pellizzari (Università di Trento)
  • La coprogettazione: principi e considerazioni generali
  • La procedura e fasi della coprogettazione nella disciplina provinciale e in quella nazionale
  • La conclusione dell’accordo di collaborazione, la sua natura giuridica e i suoi possibili contenuti
  • Le risorse erogate a titolo di contributo e la differenza rispetto al riconoscimento di un corrispettivo
  • Le procedure di selezione del contraente contenute nel Codice dei contratti pubblici e nella L.P. 2/2016 compatibili con il modello della coprogettazione
  • Analisi di alcuni casi studio ed esperienze, anche nel corso della trattazione dei punti precedenti 
Edizione: Unica
29 ottobre 2018 (presso Aula Magna Dipartimento della Conoscenza - Provincia autonoma di Trento, via Gilli 3 - Trento). Orario 9.00-13.00  14.00-17.30
05 novembre 2018 (presso Aula Magna di tsm, piano terra, via Giusti n. 40 - Trento). Orario 9.00-13.00  14.00-18.00 

Destinatari
  • Dirigenti e amministratori dei servizi sociali del territorio trentino;
  • Comunità di Valle;
  • Consulta Politiche Sociali;
  • Servizio Legislativo;
  • Servizio Politiche Sociali.
ISCRIZIONI: fino al 25 ottobre 2018

Strumenti PIPPI: implementazione linee di inidirizzo nazionali sull’intervento con bambini e famiglie in situazione di vulnerabilità. Promozione della genitorialità positiva

Obiettivi: fornire ai professionisti NON ancora coinvolti nella sperimentazione P.I.P.P.I. le conoscenze utili ed indispensabili per implementare delle buone prassi di intervento con famiglie vulnerabili a partire dalle Linee di indirizzo nazionali sull’intervento con bambini e famiglie in situazioni di vulnerabilità.

Il percorso sarà articolato come segue:

Prima giornata
Relatore: Sara Serbati (Università di Padova)
La valutazione partecipativa e trasformativa
La giornata si propone di affrontare attraverso modalità attive e lavori di gruppo il capitolo 300 delle Linee di Indirizzo (Il percorso di accompagnamento: l'analisi e la progettazione per il Progetto Quadro) con particolare attenzione ai temi che riguardano la partecipazione dei genitori e dei bambini e la multidisciplinarietà.

Seconda giornata
Relatore: Andrea Petrella (Università di Padova)
Dispositivi di intervento e strumenti per la partecipazione delle famiglie
La giornata si propone di affrontare attraverso modalità attive e lavori di gruppo il capitolo 400 delle Linee di Indirizzo (I dispositivi di Intervento). Ciascun dispositivo sarà presentato attraverso la proposta e l'utilizzo di uno strumento per la partecipazione delle famiglie, con particolare riferimento, all'ecomappa, al kit "Sostenere la Genitorialità" e alla Linea della Vita.

Terza giornata
Relatore: Diego Di Masi (Università di Padova)
Equipe Multidisciplinare
La giornata si propone di affrontare attraverso modalità attive e lavori di gruppo il tema dell'Equipe Multidisciplinare, come aspetto fondamentale e fondante del 300 delle Linee di Indirizzo (Il percorso di accompagnamento: l'analisi e la progettazione per il Progetto Quadro). Particolare attenzione sarà dedicata ai temi che riguardano le opportunità e le difficoltà che si incontrano nella realizzazione di questa risorsa fondamentale.

Edizioni:
1^: 19 20 21 novembre 2018 (con orario 9.00-13.00 e 14.00-17.00)
2^: 12 13 14 novembre 2018 (con orario 9.00-13.00 e 14.00-17.00)

Sede: Aule tsm/Step, via Diaz 15 - Trento

Destinatari:
Il percorso è rivolto a coloro che NON hanno mai partecipato alla sperimentazione PIPPI:
  • Assistenti sociali delle Comunità di Valle della Provincia Autonoma di Trento
  • Psicologi dei Distretti sanitari
  • Operatori sociali
  • Educatori
  • Docenti
ISCRIZIONI: fino al 24 ottobre 2018

Linee di indirizzo nazionali. L’intervento con bambini e famiglie in situazione di vulnerabilità”.

Il lavoro multi-professionale in équipe e la partecipazione delle famiglie: due sfide da affrontare

Obiettivi: il seminario si pone l’obiettivo di presentare le linee di indirizzo nazionali "L’intervento con bambini e famiglie in situazione di vulnerabilità", approvate nel dicembre 2017 dalla Conferenza Stato/Regioni e Province Autonome. Con l’occasione s’intende proporre una riflessione sulle due sfide principali che le linee propongono nella loro implementazione: la partecipazione della famiglia nella valutazione dei propri bisogni e il lavoro multi-professionale in equipe per la realizzazione dei percorsi di accompagnamento della famiglia, verso l’autonomia nella gestione e soddisfazione dei bisogni evolutivi dei figli.
Edizioni10 settembre 2018  (presso la Sala Riunioni del MUSE - Museo delle Scienze, Corso del Lavoro e della Scienza 3, Trento).

Interventi:

Sessione mattutina (9.00-13.00):
  • Adriana Ciampa (Dirigente Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali)
  • Rita Gelmini (Funzionaria Servizio Politiche Sociali della Provincia Autonoma di Trento)
  • Andrea Petrella (Ricercatore LabRief, Università di Padova)
  • Alessandro Sicora (Docente, Università degli Studi di Trento)
Sessione pomeridiana - tavola rotonda (14.00-16.30):
  • Alice Nardin (Coordinatrice) e Barbara Segata (Assistente Sociale) del Servizio Sociale della Comunità di Valle Rotaliana - Konigsberg
  • Monica Broch (Coordinatrice) e Patrizia Licitra (Educatrice) di Progetto 92
  • Patrizia losio (Sostituta Direttrice UOC Psicologia Clinica) ed Eleonora Salvati (Dirigente Psicologo) di APSS
  • Tiziana Chemotti (Dirigente) e Pasqualina Toscano (Insegnante) dell’Istituto Comprensivo Rovereto est
Destinatari
  • Assistenti sociali e Responsabili dei servizi sociali territoriali,
  • Assistenti sociali della Provincia autonoma di Trento,
  • Educatori e psicologi delle cooperative che gestiscono i servizi di educativa domiciliare e i servizi residenziali madri con bambino,
  • Psicologi dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari,
  • Insegnanti.
Iscrizioni: fino al 15 luglio 2018

La continuità degli affetti nell'affidamento familiare alla luce della legge 173/2015. Le tendenze e le prospettive della nuova disciplina dal punto di vista giuridico e psico-sociale.

Obiettivi: durante la prima giornata del seminario sarà presentato ai partecipanti il quadro giuridico in materia di adozione e affidamento familiare, con particolare attenzione alla legge 173/2015 e alla sua applicazione, saranno proposti strumenti utili nella gestione dei casi concreti per assicurare al minore il diritto di mantenere rapporti con persone a lui affettivamente significative. Nella seconda giornata verranno presentate e discusse alcune delle possibili accezioni del concetto di continuità degli affetti e le declinazioni operative che esse possono avere nella pratica del lavoro psicosociale con particolare riferimento alla eventuale trasformazione dell’affido familiare in adozione; inoltre, saranno proposte considerazioni sulla relazione tra il bisogno di continuità affettiva e quello dell’appartenenza.
Edizioni: unica, in due giornate, 18 maggio 2018 (presso tsm-Trentino School of Management, via Giusti 40 Trento) e 30 maggio 2018 (presso il Dipartimento della Conoscenza, via Gilli 3, Trento). Orario 9.00-13.00 e 14.00-17.00.

Destinatari
  • Assistenti sociali dei servizi sociali territoriali
  • Assistenti sociali della Provincia autonoma di Trento
  • Educatori e psicologi delle strutture residenziali di accoglienza per minori 
  • Educatori e psicologi delle strutture di accoglienza madri con bambini
Iscrizioni: fino al 17 maggio 2018 

Violenza sui bambini e traumi nella società contemporanea: il percorso di aiuto ai bambini vittime di esperienze traumatiche

Obiettivi: il corso intende presentare le linee di sviluppo in età evolutiva, affrontare l’impatto dell’evento traumatico sullo sviluppo del bambino nelle diverse età e indagare gli aspetti che agiscono nel lavoro con bambini e famiglie straniere.
Edizioni: unica, più giornate. Sarà data priorità alle persone iscritte al medesimo corso che non sono riuscite a partecipare nel 2016. Le date con relativi orari, sede di svolgimento e programma di dettaglio verranno inviati direttamente agli interessati contestualmente alla nota di convocazione.

Destinatari:
  • Assistenti sociali dei servizi sociali territoriali
  • Assistenti sociali della Provincia autonoma di Trento
  • Educatori e psicologi delle strutture residenziali di accoglienza per minori 
  • Educatori e psicologi delle strutture di accoglienza madri con bambini
Iscrizioni: fino al 22 maggio 2018 

Valorizzazione delle differenze culturali

Obiettivi: il seminario, partendo dall’illustrazione del fenomeno dell’immigrazione in Trentino, fornirà spunti di riflessione e di lettura dei diversi approcci culturali alla relazione anche attraverso le testimonianze dei rappresentanti di alcune comunità straniere presenti sul territorio.
Edizioni: unica. La data con relativi orari, sede di svolgimento e programma di dettaglio verranno inviati direttamente agli interessati contestualmente alla nota di convocazione.

Destinatari: Assistenti sociali e Responsabili dei Servizi sociali territoriali.

Iscrizioni: fino al 22 maggio 2018

Lavorare con l’intelligenza emotiva

Obiettivi: il corso intende fornire strumenti e tecniche per sviluppare la propria consapevolezza, gestire con maggiore padronanza le proprie e le altrui emozioni, essere più efficaci nella costruzione delle relazioni con gli altri.
Edizioni: il corso verrà strutturato in base alle richieste pervenute. Le date con relativi orari, sede di svolgimento e programma di dettaglio verranno inviati direttamente agli interessati contestualmente alla nota di convocazione.

Destinatari: Assistenti sociali e Responsabili dei Servizi sociali territoriali.

Iscrizioni: fino al 22 maggio 2018  

Strategie per fronteggiare lo stress lavorativo

Obiettivi: il corso si propone di approfondire gli elementi organizzativi che impattano sulle situazioni di stress e offrire tecniche e strumenti per gestirlo nell’attività professionale mediante funzionali strategie di fronteggiamento delle situazioni difficili.
Edizioni: il corso verrà strutturato in base alle richieste pervenute. Le date con relativi orari, sede di svolgimento e programma di dettaglio verranno inviati direttamente agli interessati contestualmente alla nota di convocazione.

Destinatari: Assistenti sociali e Responsabili dei Servizi sociali territoriali.

Iscrizioni: fino al 22 maggio 2018  

Tecniche di comunicazione efficace – modulo avanzato

Obiettivi: il corso si propone di approfondire il tema della comunicazione definendo i comportamenti più efficaci per co-costruire relazioni positive, tramite l’analisi delle abilità comunicative possedute dai partecipanti, gli stili da loro adottati nella quotidianità lavorativa e il riconoscimento di eventuali modalità comunicative disfunzionali. Coloro che non hanno frequentato il modulo base “Costruire relazioni efficaci” nel 2016 o non hanno raggiunto la frequenza di almeno l’80% delle ore, prima di partecipare al modulo avanzato, dovranno obbligatoriamente frequentare un percorso formativo in FAD (formazione a distanza) dal titolo “I fondamenti della comunicazione”; per accedere a tale percorso sarà inviato un apposito link.

Edizioni: il corso verrà strutturato in base alle richieste pervenute. Le date con relativi orari, sede di svolgimento e programma di dettaglio verranno inviati direttamente agli interessati contestualmente alla nota di convocazione.

Destinatari: Assistenti sociali e Responsabili dei Servizi sociali territoriali.

Iscrizioni: fino al 22 maggio 2018  

La gestione dei conflitti

Obiettivi: il corso si propone di fornire ai partecipanti nozioni e competenze per riconoscere i conflitti come occasione di crescita e maturazione personale e professionale, analizzandone le cause.
Edizioni: il corso verrà strutturato in base alle richieste pervenute. Le date con relativi orari, sede di svolgimento e programma di dettaglio verranno inviati direttamente agli interessati contestualmente alla nota di convocazione.

Destinatari: Assistenti sociali e Responsabili dei Servizi sociali territoriali.

Iscrizioni: fino al 22 maggio 2018  

La gestione della relazione con l’utenza difficile

Obiettivi: il corso si propone di affrontare con i partecipanti metodi, tecniche e strumenti della relazione.
Edizioni: il corso verrà strutturato in base alle richieste pervenute. Le date con relativi orari, sede di svolgimento e programma di dettaglio verranno inviati direttamente agli interessati contestualmente alla nota di convocazione.

Destinatari: Assistenti sociali e Responsabili dei Servizi sociali territoriali.

Iscrizioni: fino al 22 maggio 2018  

Analisi del dato in ambito sociale

Obiettivi: il seminario si propone di avvicinare i partecipanti all'analisi dei dati e fornire loro gli strumenti indispensabili per lo studio e la descrizione di un qualsivoglia fenomeno socio-economico attraverso rappresentazioni grafiche e misure di sintesi.
Edizioni: unica. La data con relativi orari, sede di svolgimento e programma di dettaglio verranno inviati direttamente agli interessati contestualmente alla nota di convocazione.

Destinatari: Assistenti sociali, Responsabili dei Servizi sociali territoriali.
 
Iscrizioni: fino al 22 maggio 2018