Data 16/01/2007

Nella pubblica amministrazione arrivano gli esperti

Almalaurea

Alla Trento School of Management parte la terza edizione del master per esperti in gestione degli approvvigionamenti nel mercato della Pubblica Amministrazione. Iscrizioni aperte fino al 25 gennaio

Analizzare, comprendere e progettare dal punto di vista organizzativo, normativo e tecnologico. Questi i requisiti necessari per diventare veri esperti di gestione dei processi di acquisto e di approvvigionamento delle pubbliche amministrazioni. È quanto si propone di fare il master di primo livello in “e_Procurement” promosso dalla tsm-Trento School of Management, scuola di alta formazione della Camera di commercio e dell’Università degli studi di Trento, con il sostegno dalla Provincia. “Ci rivolgiamo a un doppio target-spiega il direttore del master, Pier Franco Camussone, docente dei sistemi informativi aziendali- a coloro che vogliono capire come si compra, ma anche come si vende all’interno delle pubbliche amministrazioni. Insegniamo le strategie necessarie per sapersi muovere nel mercato da veri professionisti, conoscendo fabbisogni e necessità delle aziende pubbliche ”

Come si struttura il percorso didattico?

“Le lezioni di tipo tradizionale che si svolgono a cicli di sei settimane, una per ogni mese, da febbraio a luglio, sono tenute da un team di docenti universitari principalmente dell’ Università di Trento, ma anche degli atenei di Bologna e Milano. Una di queste settimane inoltre è interamante dedicata agli interventi di professionisti ed esperti del settore per presentare e analizzare insieme ai candidati casi concreti relativi all’effettiva gestione degli approvvigionamenti nelle pubbliche amministrazioni. Una parte consistente della didattica che nel complesso verte principalmente su materie di tipo giuridico ed economico, ma anche tecnologico ed etico, viene mantenuta attiva durante il mese attraverso un’ attività di formazione a distanza con il materiale che via via viene pubblicato sul sito web di riferimento. Naturalmente, professori e tutor sono sempre a disposizione del candidato”.

Qual è l’obiettivo del master?

“Il master si propone di formare esperti che sappiano agire all’interno degli acquisti delle pubbliche amministrazioni, che sappiano analizzare e comprendere il contesto normativo, le dinamiche macroeconomiche, ma anche gli aspetti comunicativi e più prettamente tecnici: primo fra tutti, l’ ambito sanitario, come Asl o Ospedali che necessitano di personale altamente qualificato che sia in grado di gestire e pianificare concretamente. Rispondiamo alle necessità di modernizzazione della Pubbliche Amministrazione, enti che trovandosi inseriti in una quadro sempre più internazionale spesso entrano in contato con realtà differenti, tecnologicamente avanzate. Sapersi muovere nel mercato delle aziende pubbliche richiede tutta una serie di conoscenze e di approfondimenti che sono fondamentali. Le figure che prepariamo, da questo punto di vista, sono molto richieste perché conoscono il mercato, sanno gestirlo e comprenderlo nelle sue mille sfumature”.

A chi si rivolge il master?

“Il master è aperto a neolaureati e laureandi che intendono specializzarsi nel settore degli approvvigionamenti e della pianificazione delle attività di enti pubblici. Da questo punto di vita, oltre ad un colloquio motivazionale, non ci sono particolari filtri nell’ammissione dei titoli di laurea. Ovviamente, il master si indirizza più a laureati proventi dall’ambito economico e giuridico, ma anche a neo dottori dell’area umanistica o più prettamente scientifica. Tra i partecipanti, sono numerosi coloro che già operano all’ interno del settore pubblico e che sono interessati ad approfondire e aggiornare le loro conoscenze nel campo delle pubbliche amministrazioni”.

Sono previsti periodi di stage?

“Il periodo di stage è parte integrante del percorso formativo e viene realizzato dai candidati presso enti pubblici o privati, amministrazioni o società di consulenza. Chi già lavora può scegliere di svolgere lo stage nell’ente presso cui è assunto. Ogni candidato, inoltre, dovrà presentare alla fine del master una relazione o un progect work che attesti il livello di competenze e la preparazione professionale acquisita. In tal senso,monitoriamo costante la preparazione degli iscritti, somministrando all’ inizio di ogni nuovo ciclo di lezione un test che certifichi volta volta il grado di conoscenze raggiunto”.

Come si distingue una formazione di qualità?

“Un master è di qualità quando è universitario, quando i tre quarti dei docenti sono professori universitari altamente specializzati e quando l’attività formativa proposta risponde a chiare esigenze di mercato. Naturalmente, bisogna valutare anche il tipo di materie insegnate, come si svolge il periodo di stage anche ascoltando le parole di coloro che hanno già terminato il master”.