Data 13/06/2018

Nuovi mercati e nuove professioni data driven

Presentazione del Report “European Data Market 2018”






Mercoledì 13 giugno 2018, dalle ore 09.00 alle ore 13.00
Fondazione Bruno Kessler, Via S. Croce, 77 - Trento / Aula Grande

Organizzato da
Provincia autonoma di Trento
Direzione generale
Dipartimento della Conoscenza - Servizio Istruzione e Formazione del secondo grado, Università e Ricerca
Dipartimento Sviluppo economico e Lavoro
Progetto INTERREG Europe OSIRIS
Progetto INTERREG Spazio Alpino  S3-4AlpClusters

In collaborazione con
tsm-Trentino School of Management
HIT – Hub Innovazione Trentino


Iscrizioni: prorogate fino all’11 giugno 2018
»ISCRIVITI ONLINE«

 
L'innovazione basata sui dati è un fattore chiave per la crescita e l'occupazione in Europa. L'importanza dei dati raccolti online o generati dagli oggetti IoT (Internet of Things), la disponibilità di strumenti di analisi dei big data e di applicazioni di intelligenza artificiale oggi sono fattori tecnici chiave per la crescita e lo sviluppo.

Nel 2016 il valore dell'economia dei dati dell'UE ha sfiorato i 306 miliardi di euro, pari ad oltre il 2,2% del PIL dell'UE stessa. Con un tasso di crescita annuo del 9,7%, questo valore è salito a 336 miliardi di Euro, pari all'2,4% del PIL nel 2017. Mettendo in atto politiche e condizioni legislative favorevoli e incoraggiando opportuni investimenti in ICT, il valore dell'economia europea dei dati può superare la soglia dei 1000 miliardi di euro entro il 2025, pari al 6% del PIL complessivo dell'UE.

Nessun territorio può permettersi di perdere le potenzialità e le opportunità offerte da queste economie che sviluppano innovazione nei campi più vari: dalla sanità, alla sicurezza alimentare, all'efficienza climatica e delle risorse, ai sistemi di trasporto intelligente e alle smart city.

L'economia digitale sta avviando anche profondi cambiamenti nel panorama delle professioni con la conseguente richiesta di competenze nuove e riqualificate per ridurre il gap tecnologico-digitale. Si tratta di una grande trasformazione che pone delle sfide importanti e responsabili a chi si occupa della pianificazione e dell’attuazione di politiche pubbliche per favorire l’incontro fra domanda e offerta di nuovi profili

Il seminario, promosso dalla Provincia autonoma di Trento (Direzione Generale, Dipartimento della Conoscenza, Dipartimento Sviluppo economico e Lavoro), in collaborazione con tsm-Trentino School of Management e HIT - Hub Innovazione Trentino, intende essere un aggiornamento e riflessione su questa grande trasformazione alla quale anche il sistema trentino contribuisce con le proprie imprese locali, con la propria ricerca e università, con il proprio sistema pubblico e con i cittadini.

PROGRAMMA

8.30 -  9.00
Registrazione partecipanti 

9.00 -  9.20
Saluti istituzionali e apertura lavori

9.20 - 10.00
Il mercato europeo dei dati, presentazione “European Data Market 2018 Report” 
Gabriella Cattaneo, vice Presidente Associato di IDC European Government Consulting
Giorgio Micheletti, Consulting Director di IDC European Government Consulting

10.00 - 10.30
Dialogo sul mercato dei dati e nuove professioni guidate dai dati
Gabriella Cattaneo, vice Presidente Associato di IDC European Government Consulting
Roberto Saracco, Responsabile della Scuola europea di dottorato industriale di EIT Digital 

Coffee break

11.00 - 11.45
Esperienze di imprese locali che operano con i dati 

11.45 – 13.00
Le vostre opinioni dal “real time voting”
Discussione e chiusura lavori

Modera
Roberto Saracco, Responsabile della Scuola europea di dottorato industriale di EIT Digital

La partecipazione agli incontri è gratuita con iscrizione on-line obbligatoria fino ad esaurimento posti (100). 
Il seminario riconosce crediti formativi della Provincia autonoma di Trento per l’albo dei dirigenti.

RELATORI

Gabriella Cattaneo vice Presidente Associato di IDC European Government Consulting, che ha fondato nel 2005 al fine di fornire servizi di ricerca e consulenza a governi e policy-maker su tendenze di mercato e scenari relativi alle ICT, facendo leva su tutta la ricerca di IDC. Cattaneo ha più di 25 anni di esperienza in ricerca socio-economica, valutazione di impatto e valutazione comparativa (benchmarking) delle politiche per le ICT per la Commissione Europea. Ha contribuito alla progettazione e implementazione degli indicatori di valutazione comparativa su e-government, e-skills, cloud computing, e su nuove professionalità e abilità di e-leadership. Attualmente coordina lo studio su European Data Market and Data Economy - Mercato dei dati e economia basata sui dati in Europa, e coordina lo studio “Switching Cloud Providers” per DG CONNECT della Commissione Europea. Rappresenta IDC nella Big Data Value Association (BDVA). Cattaneo è laureata in Scienze Politiche all’Università Statale di Milano e ha lavorato dieci anni come giornalista economico prima di diventare analista industriale di IDC.

Giorgio Micheletti è Consulting Director di IDC European Government Consulting dal 2013 dove si occupa della gestione e del contenuto dei progetti di consulenza IDC per le istituzioni UE e, in particolare, per la Commissione Europea ed il Parlamento Europeo. Micheletti è stato project manager del primo studio IDC sull’economia dei dati (European Data Market study, SMART 2013/0063) e ne gestisce l’aggiornamento per DG CONNECT della Commissione Europea. Sempre per DG CONNECT, ha partecipato alla ricerca e alla gestione di altri progetti in ambito Big Data, Cloud Computing, e IoT (Internet of Things) e ha presentato i risultati della ricerca IDC in occasione delle principali conferenze e workshops organizzati dalla Commissione Europea: European Data Forum, Digital Assembly, Netfutures. Prima di entrare in IDC, Micheletti ha maturato esperienza nel settore ICT sia nei mercati maturi che nei mercati emergenti. Micheletti è laureato in Scienze Politiche con specializzazione in macroeconomia presso l’Università di Bologna, ha conseguito un Master in European Studies presso l’Université Catholique de Louvain (Louvain-la-Neuve, Belgio) e un Master in Business Administration presso la Open University Business School (Milton Keynes, UK).

Roberto Saracco è  il Presidente della Associazione EIT ICT Labs Italy. Ad aprile 2017 ha lasciato la conduzione del Nodo italiano di EIT Digital per assumere la responsabilità della Scuola europea di dottorato industriale di EIT Digital. Ha un background in matematica e informatica. Fino a dicembre 2011 è stato direttore del Future Centre di Telecom Italia a Venezia con l’obiettivo di analizzare le interrelazioni tra evoluzione tecnologica, economia e società derivandone linee strategiche per il settore delle telecomunicazioni.
Intorno al cambio di secolo ha condotto un progetto di innovazione in America Latina per conto della Banca Mondiale per stimolare la capacità imprenditoriale sfruttando le tecnologie ICT.
È senior member della IEEE in cui è responsabile dell’Industrial Advisory Group del Future Direction Committee e co-chair dell’IEEE Symbiotic Autonomous Systems Initiative. Ha pubblicato oltre 100 articoli in riviste tecniche e ad ampia diffusione, 14 libri e svariati eBooks. Cura un blog con pubblicazioni giornaliere sulla evoluzione tecnologica e sui suoi impatti economici e sociali.

IDC Fondata nel 1964, IDC (International Data Corporation) è la prima società mondiale specializzata in ricerche di mercato, servizi di consulenza e organizzazione di eventi nei settori ICT e dell’innovazione digitale. Oltre 1.000 analisti in 50 Paesi del mondo mettono a disposizione a livello globale, regionale e locale la loro esperienza e capacità per assistere il mercato della domanda e dell’offerta nella definizione delle proprie strategie tecnologiche e di business a supporto della competitività e della crescita aziendale. Ogni anno IDC conduce oltre 300.000 interviste, pubblica 5.000 report di ricerca e influenza più di 10.000 Chief Information Officers che partecipano ai propri eventi. La filiale italiana di IDC, costituita nel 1986, integra la visione strategica sviluppata dal gruppo a livello mondiale con le proprie competenze sul mercato ICT locale. Presso la sede di Milano lavorano più di 40 specialisti, suddivisi nelle aree Ricerca e Consulenza italiana, IDC Insights, Industry Solutions, EU Government Consulting e nella divisione dedicata agli eventi. https://idcitalia.com/eu-consulting

La Scuola europea di dottorato industriale di EIT Digital è stata fondata nel 2012 e al momento annovera 130 studenti distribuiti nei sette Doctoral Training Centres (Budapest, Helsinki, Madrid, Parigi, Rennes, Sophia-Antipolis e Trento) che sono gestiti in collaborazione con 18 università partner in tutta Europa.
EIT Digital è un'organizzazione leader nell'innovazione digitale e nella formazione imprenditoriale, punto di riferimento di livello europeo. Come comunità della conoscenza e innovazione dell'Istituto europeo di innovazione e tecnologia, EIT Digital è focalizzata sulla imprenditorialità ed è in prima linea nel processo di integrazione tra formazione, ricerca e impresa favorendo l'incontro e lo scambio tra studenti, ricercatori, ingegneri, sviluppatori di business e imprenditori tramite la propria rete europea di centri ("co-location centres") a Berlino, Eindhoven, Helsinki, Londra, Parigi, Stoccolma, Trento, Budapest e Madrid. Fa capo a EIT, organismo indipendente dell’UE con sede a Budapest - parte integrante di Orizzonte 2020, il programma quadro dell’UE per la ricerca e l’innovazione - il cui obiettivo principale è dare vita a partnership internazionali dinamiche, note come Comunità dell’Innovazione (Knowledge and Innovation Community o KIC): https://www.eitdigital.eu/eit-digital-academy/doctoral-school/