Data 13/09/2008

Vendite all'estero per 500 aziende su 35.000 totali

l'Adige

Specializzazione. Alta qualità. Servizio al cliente. È, in tre parole, la ricetta per internazionalizzare l'attività d'impresa secondo Franco Bernabè, amministratore delegato di Telecom Italia e presidente del Mart, intervenuto ieri nella sala Marangonerie di Castello del Buonconsiglio ad un convegno organizzato dalla Trentino School of Management. «Tutti aspetti - ha detto il sessantenne manager di Vipiteno - a cui le aziende devono badare innanzitutto in casa propria. È così che si internazionalizza. Partendo dall'organizzazione dell'azienda e dei processi produttivi, e non, come molti in Italia hanno fatto in passato, piantando velleitarie bandierine su una carta geografica».

Tra le innumerevoli esperienze vissute ai vertici di società italiane e internazionali, Bernabè - che pure da otto anni è anche consigliere d'amministrazione in Petrochina, la società con maggiore capitalizzazione a livello mondiale - ha scelto però di citare ad esempio di internazionalizzazione l'attività di una microimpresa trentina a cui si è rivolto per interessi personali: «A Caldonazzo c'è un artigiano, si chiama Dario Pegoretti, che realizza i migliori telai artigianali da bicicletta del mondo. Per avere un telaio da lui ci sono liste di attesa di uno o due anni». L'esempio, ovviamente, non è unico in Trentino. Certo però i numeri dell'export provinciale non sono ancora sufficienti. «Abbiamo circa 500 imprese che esportano regolarmente oltre confine - ha detto Enrico Zobele, presidente di tsm.

Però tra queste le prime dieci contribuiscono da sole al 50% dell'export totale, e credo che le prime venticinque da sole facciano il 90% del dato complessivo». Insomma, si può e si deve relazionarsi di più con l'estero. «Abbiamo circa 35mila imprese, 500 è un numero che può crescere - ha detto Gianluca Salvatori, assessore provinciale all'innovazione -. I margini per farsi spazio a livello mondiale ci sono, anche se si è piccoli. È perché ne siamo convinti che assieme a Tsm abbiamo promosso l'organizzazione di un master in internazionalizzazione». Bernabè, nella sua giornata trentina, ha poi effettuato un collegamento con la festa dei blog a Riva e ha criticato l'azione di Colaninno nella scalata a Telecom: «L'opa su Telecom ha impoverito la società».