Rifugi in divenire. Architettura, funzioni e ambiente. Esperienze alpine a confronto

Atti del Convegno, 22-23 marzo 2013

Accademia della Montagna del Trentino è nata per valorizzare gli aspetti storici, ambientali, economici, antropologici della montagna.

Nel libro si parla di rifugi. Il rifugio alpino, prima d'essere “tetto-riparo-ristoro” è un concetto culturale, è il tentativo di rendere abitabile un luogo che non lo è per destinazione.
Con i primi rifugi dell'ultimo decennio dell'Ottocento nasce la prima forma di turismo in Trentino e nelle Alpi in generale.
Dobbiamo essere grati a quegli uomini che tra mille difficoltà, e con i mezzi del tempo edificarono tali strutture.
Il rifugio è stato per decenni il punto di partenza dei frequentatori della montagna. Oggi si è trasformato nel punto d'arrivo per la gran maggioranza degli escursionisti.
Questo diverso approccio ha modificato nel giro di pochi anni il ruolo e il senso del rifugio.

La sfida che oggi noi abbiamo difronte è come conciliare innovazione con tradizione.
Oggi i rifugi sono in continuo aggiornamento strutturale e tecnologico, con attenzione a pratiche virtuose come sostenibilità, riduzione dell'impatto ambientale, energie rinnovabili, filiera corta.

Accademia della Montagna con il convegno Rifugi in divenire si è posta l'obiettivo del confronto invitando i protagonisti della catena alpina che fa da corona all'Italia, i gestori, per definire modalità di intervento che sappiano coniugare conservazione e innovazione.