News/Approfondimenti > giugno 2017

Il Comune e l'arte dei muretti a secco

L'Adige

ROVERETO - NORIGLIO - Si terrà a Noriglio un corso particolare. A cominciare dal titolo: «Muri a secco di primo livello». E un percorso formativo rivolto ai cittadini. Obiettivo: fornire loro gli strumenti per riappropriarsi delle tecniche di costruzione dei muri a secco quale occasione per recuperare un aspetto dell'identità territoriale. Promotore del corso il Comune, organizzazione materiale a cura dell'Accademia della Montagna della Trentino School of Management». «L'attività è nata dal dialogo con le circoscrizioni - spiegano da Palazzo Pretorio - come vera e propria attività formativa rivolta alla cittadinanza al fine di contribuire al mantenimento del territorio che negli anni ha acquisito un predominante significato turistico. Si tratta di due serate di teoria, calendarizzate per il 5 ed il 12 giugno, in cui viene esposta la cultura della pietra a secco nei suoi aspetti tecnici e normativi con esempi di recupero e valorizzazione del territorio terrazzato in Trentino; successivamente si terranno tre giornate (il 15, 16 e 17 giugno) di attività pratica in cantiere con la costruzione di un muro a secco.

La parte terorica si terrà presso l'aula magna del polo scolastico di Noriglio, in via Romani. L'attività rientra tra quelle previste dalla relazione previsionale programmatica 2016 2018 che indica l'opportunità di realizzare attività volte al recupero e valorizzazione ambientale del territorio». Info: Servizio tecnico e del territorio del Comune di Rovereto 0464/452262.