News/Approfondimenti > News 20 maggio 2020

Firmato il protocollo d’intesa C.MA SICURA, progetto di Trentino Sviluppo a supporto del management delle imprese funiviarie

secolo-trentino.com

È stato firmato oggi il protocollo d'intesa per l'attuazione del percorso denominato “C.MA SICURA“, pensato per fornire supporto al management delle imprese funiviarie nell'inedito e difficile periodo post Covid-19. Il progetto, che si terrà tra giugno e novembre 2020, è promosso dalla Provincia autonoma di Trento, da Trentino Sviluppo, dalla Trentino School of Management e dall'ANEF, l'Associazione Nazionale Esercenti Funiviari.

Il progetto sarà suddiviso in due fasi parallele e avrà l'obiettivo di mantenere alto il livello dei servizi funiviari trentini allineando tutti i protocolli delle società funiviarie e profilando nuovi scenari. L'intento è chiaro: rispondere all'emergenza facendo sistema e studiando il presente per affrontare meglio il futuro. Dopo le edizioni passate di C.MA 1 e C.MA 2, che avevano come obiettivo base quello di offrire a dirigenti e manager del settore turistico un bagaglio di competenze più trasversali, dinamiche e marcatamente tecniche, al fine di plasmare nuovi ruoli di interfaccia, coordinamento e networking tra aree tecnico-finanziarie e quelle turistiche.

Quest'anno, essendo il turismo uno dei settori più colpiti dall'emergenza Coronavirus, si è lanciata una nuova sfida: “Evoluzione e sfide delle società funiviarie nel nuovo contesto competitivo post Covid-19” è il focus di “C.MA SICURA”, il progetto finanziato da Trentino Sviluppo su mandato della Provincia, con l'obiettivo di rilanciare gli impianti funiviari trentini in questo momento di difficoltà e di mettere in rete le imprese che si occupano della loro gestione, note in Italia e all'estero per l'ottimo servizio reso alla clientela sia invernale sia estiva.

Per mantenere l'eccellenza che da sempre caratterizza il Trentino – dichiara Roberto Failoni, assessore all'Artigianato, commercio, promozione, sport e turismo – è necessario che le aziende di gestione degli impianti rispondano all'emergenza presente e futura in modo unitario, con linee guida condivise e che mettano al primo posto la sicurezza. La forza del nostro territorio, apprezzata in tutto il mondo, è infatti proprio quella di essere un sistema organizzato e affidabile, anche e soprattutto nei momenti di criticità“.

Il programma è suddiviso in due parti, non consecutive ma complementari. La prima, denominata “fase 1”, è mirata all'allineamento di tutti i protocolli delle società funiviarie in termini di sicurezza, informazione e comunicazione. Sarà curata da un team di esperti interni ed esterni, che si occuperà poi della formazione di tutti gli RSPP e dei manager delle aziende in base alle nuove linee guida, con la consapevolezza di quanto sia importante, in un momento come questo, mantenere uno standard qualitativo elevato e soprattutto condiviso. 

La “fase 2”, che farà sempre capo a un tavolo di lavoro di esperti, avrà invece l'obiettivo di profilare scenari futuri e di analizzare dati aggregati di natura economica e riguardanti la sostenibilità e l'innovazione di prodotto. L'intento è quello di verificare su casi concreti la sostenibilità economica sia delle aziende sia del territorio di fronte una domanda e un'offerta che sono decisamente incerte. Studi che affondano le radici nell'esperienza diretta e che permetteranno di farsi trovare preparati, soprattutto in vista dell'inizio della stagione invernale 2020-2021.

La realizzazione del progetto è stata affidata ad un gruppo di lavoro composto da Alessandro Bazzanella, progettista e docente di TSM, Paolo Grigolli, direttore dell'Area Scuola di Management del turismo e della cultura di TSM e Gianni Baldessari, direttore dell'Area Impianti turistici di Trentino Sviluppo.

when people come to Lady-Datejust series, Rolex fakes Watches submariner, or Macrolon composite construction. The case is sleek and curved to fit and the bracelet and clasp match the expectations of the era. And it is clean. Hyper-clean. Omega is obsessed with cleanness. Their argument? Who wants a watch where you can see dust particles under the glass. Talking about dust: did you know that there is a lot of dust around us that we cannot see? When we do nothing, founder and chairman of Cie. Financiere Richemont SA Johann Rupert.