News/Approfondimenti > spra news 02 maggio 2022

Lavorare in ambienti impervi

Con la valanga non ci si confronta. Questa la frase che più volte l'esperto Guida Alpina ha ripetuto ai partecipanti alla formazione specialistica dedicata agli operatori che lavorano in ambienti innevati.

Un percorso di formazione e sicurezza per la progressione in ambienti impervi, dove alla parte teorica, centrata sui concetti base di nivologia e di analisi preliminare del rischio, è poi seguita una fase di simulazione e addestramento sul campo.

Oltre 40 gli operatori coinvolti che hanno potuto testare e utilizzare attrezzature e strumentazioni in dotazione e indispensabili ad alcune lavorazioni. Ciaspole, ramponi, sonda, pala, A.R.T.Va e un'attenta programmazione sono il kit minimo per una corretta escursione in ambiente innevato. Pianificare, osservare e analizzare il contesto, consapevolezza, le variabili soggettive che di fatto incidono sulla riduzione del rischio di ritrovarsi in una situazione scomoda o addirittura pericolosa.

Il percorso, nato dalla collaborazione fra Tsm e la Società Cooperativa Guide Alpine Trentino, d'intesa con le strutture provinciali coinvolte, si è tenuto nel mese di marzo e vedrà, nel prossimo autunno-inverno, l'attivarsi di altri moduli personalizzati e dedicati ad altri operatori che per lavoro devono confrontarsi con ambienti esterni, pericolosi, in condizioni climatiche particolari e con determinate attrezzature. L'obiettivo da perseguire è quello di fornire strumenti utili ad una preventiva valutazione dei rischi per muoversi e operare in sicurezza in determinati e particolari contesti.