News/Approfondimenti > Turismo 08 novembre 2021

Sviluppo sostenibile: un impegno collettivo per il futuro del Trentino

Guardare al futuro delle nuove generazioni ed in particolare alla grande sfida rappresentata dal cambiamento climatico, di cui si è discusso alla Cop26 di Glasgow. Questo l'obiettivo del patto d'intenti siglato venerdì scorso fra la Provincia autonoma di Trento ed i principali attori del territorio, fra cui anche tsm-Trentino School of management, che hanno concorso alla definizione della Strategia provinciale per lo sviluppo sostenibile, il documento di programmazione strategica che si proietta fino al 2030, declinando a livello locale gli obiettivi di sostenibilità dell'Agenda 2030 delle Nazioni Unite e della Strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile.

Il modello che si delinea nel documento è quello di uno sviluppo territoriale integrato delle zone urbane, rurali e montane, che promuove coesione e riduce le disparità, previene gli squilibri e rende più coerenti le politiche settoriali. Nel Trentino sostenibile l'equilibrio uomo-natura viene messo al centro e tutte le competenze che il territorio esprime vengono orientate al raggiungimento di un equo e diffuso benessere, sostenuto da istituzioni locali aperte ed efficienti e dall'innovazione diffusa.

Il Patto sottoscritto ha l'obiettivo di rafforzare la partnership territoriale, necessaria al fine di dare concreta attuazione a quanto previsto dalla Strategia e ribadirne i valori fondamentali: Autonomia, Circolarità e Rigenerazione, Coesione territoriale, Conoscenza, Cooperazione, Responsabilità, Solidarietà e Tutela del paesaggio e della biodiversità.