Press > Press 05.05.2016

Giornate del Paesaggio, la scoperta del territorio più autentico

Comunicato PAT n. 848

Ritornano in Trentino le “Giornate del Paesaggio”, eventi itineranti promossi dagli ecomusei da maggio ad ottobre per richiamare l’attenzione delle comunità sull’importanza del patrimonio paesaggistico locale e collettivo. La nona edizione della Giornata del Paesaggio, presentato questo pomeriggio a Palazzo Roccabruna di Trento nell'ambito del Trento Filmfestival della montagna, coinvolge - a livello nazionale - oltre di circa 30 ecomusei, tra questi anche gli ecomusei del Trentino. Nel corso degli anni gli ecomusei trentini hanno sentito il bisogno di rafforzare i contatti e le collaborazioni trasversali, giungendo alla costituzione della Rete degli Ecomusei del Trentino, oggi composta dalle otto realtà ecomuseali riconosciute e sostenute dalla Provincia Autonoma di Trento: l’Ecomuseo del Vanoi, l’Ecomuseo della Val di Peio, l’Ecomuseo della Judicaria, l’Ecomuseo del Lagorai e l’Ecomuseo della Valle del Chiese, l’Ecomuseo Argentario, l’Ecomuseo del Tesino e l’Ecomuseo della Valsugana. 


“La Giornata del Paesaggio rappresenta per gli ecomusei - come ha sottolineato Claudio Martinelli, dirigente Servizio attività culturali della Provincia autonoma di Trento - un impegno annuale stretto con i colleghi nazionali, ma soprattutto con i propri territori, con gli interlocutori e partner che negli anni hanno condiviso riflessioni e progetti dedicati a luoghi e contesti significativi per la comunità o interpellati per arginare criticità e minacce che gravavano sul territorio dell’ecomuseo”.


La proposta di un calendario collettivo delle Giornate del Paesaggio, attraverso un approccio di rete, rappresenta uno dei principali punti di forza dell’iniziativa sia a livello locale sia nazionale, al fine di attribuire maggiore forza, visibilità e credibilità ai singoli appuntamenti.  D’altra parte, le Giornate del Paesaggio sono eventi unici, rispecchiano e rispondono alle peculiarità che compongono e caratterizzano un determinato territorio. “Esse rappresentano - come ha ribadito Adriana Stefani, referente della rete degli ecomusei del Trentino - un insieme di manifestazioni diverse, ognuna propria del carattere dell’ecomuseo che la propone e coerente con il luogo e il tempo in cui avviene, unita nell’obiettivo di raccontare le diversità e dimostrare che il paesaggio è la somma d’infinite azioni, piccole e grandi, materiali e immateriali”.


Gli Ecomusei, attraverso le Giornate del Paesaggio vogliono rispondere all’appello lanciato dalla Convenzione europea del paesaggio a contribuire “alla salvaguardia, gestione e pianificazione” del paesaggio e rivolto “a ciascun individuo”, per risvegliare e stimolare il senso di responsabilità del singolo cittadino e conseguentemente delle comunità nei confronti del contesto ambientale, culturale e sociale in cui vivono.


Gli Ecomusei per la progettazione della “Giornata del Paesaggio” 2016 sono stati affiancati da tsm-step Scuola per il governo del territorio e del paesaggio in un percorso di introduzione ai temi della cura e gestione del paesaggio e con la messa a disposizione della mostra didattico-itinerante “Il Paesaggio del Trentino”, contestualmente supportando la promozione degli eventi e, in accordo con le singole realtà locali, intervenendo con specifici momenti di approfondimento sul territorio.


La “Giornata Europea del Paesaggio” - che si celebrerà il prossimo 21 giungo - è un’ulteriore occasione per conoscere e riflettere sull’importanza della salvaguardia, della gestione e della pianificazione del paesaggio per un futuro del territorio in armonia con le comunità che lo abitano.


Il calendario delle “Giornate del Paesaggio 2016” si compone di dieci appuntamenti in programma da maggio ad ottobre, elaborati dagli Ecomusei in sinergia con le realtà del territorio e organizzati presso suggestivi contesti ambientali, itinerari escursionistici o siti in grado di coinvolgere ed emozionare residenti e visitatori.