Press > 11.07.2003

Presentato alla Biennale il Progetto della tsm e del MART

Presentato ieri mattina alla Biennale di Venezia, in collaborazione con la tsm-Trento School of Management e il Mart, il Master of Art and Culture Management.

Si tratta dell'avveniristico progetto che il neonato consorzio formato da Camera di Commercio I.A.A. di Trento, Università di Trento , fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto e Provincia ha messo a punto per studiare una gestione ottimale del patrimonio culturale ed artistico.

Dodici mesi la durata del master - che avrà inizio il prossimo 19 novembre - di cui otto in aula e quattro di stage in importanti istituzioni italiane e straniere, per formare personale in grado di amministrare in modo efficiente le istituzioni che si occupano di eventi culturali.

''Il progetto è nato per la particolare rilevanza che hanno acquistato arte e cultura nella società di oggi, una società in cui il simbolico diventa sempre più la principale forma di espressione'', ha detto Ugo Morelli, direttore del Master e docente di Scienze Organizzative presso la tsm.

La presentazione di questo Master nell'ambito della Biennale veneziana sottolinea l'importanza dell'avvenimento, che porta l'esperienza trentina in una delle culle culturali italiane più significative. Presenti anche Francesco Bonani, Direttore della Biennale, Pier Luigi Sacco, docente di Economia dell'Arte alla facoltà di Architettura, Maurizio Rossini, direttore della tsm e la direttrice del Mart, Gabriella Belli che ha parlato della necessità di mettere in relazione la dimensione umanistica e quella economica. Il Master, che vuole essere un ambiente di crescita, incontro e formazione, è anche il ragguardevole risultato della sinergia fra le istituzioni trentine, prime fra tutte quelle turistiche con il Mart.