News/Approfondimenti > spra news 29 novembre 2019

Approvato il Piano di formazione dei dipendenti provinciali per il 2020

ufficiostampa.provincia.tn.it

Una Pubblica amministrazione maggiormente in sintonia con una realtà che cambia e protagonista della crescita del nostro sistema territoriale: obiettivi che si raggiungono innovando gli approcci al lavoro dei propri collaboratori, sia quelli legati alle conoscenze, sia quelli del 'saper fare' e i comportamenti sul posto di lavoro. In questo percorso di miglioramento, assieme alle politiche di ricambio generazionale sono essenziali anche le politiche formative.
In quest'ottica è stato approvato oggi dalla Giunta, su proposta del presidente Maurizio Fugatti, il Piano di formazione 2020 dei dipendenti provinciali e il Programma di formazione continua dei dirigenti della Provincia autonoma di Trento e degli enti pubblici strumentali per il triennio 2020/2022.

L'attività di formazione e aggiornamento è considerata funzionale alla piena realizzazione e allo sviluppo delle professionalità interne; la struttura provinciale competente in questa materia è il Dipartimento Organizzazione, personale e affari generali, che cura l'attività di pianificazione della formazione e dell'aggiornamento del personale e ne programma, anche attraverso soggetti terzi, la realizzazione. Con questo provvedimento l'amministrazione stabilisce anche di affidare direttamente alla tsm-Trentino School of management la progettazione, l'organizzazione e la realizzazione della formazione dei dipendenti, considerata l'esperienza, l'expertise e la specializzazione necessarie a tale scopo.

L'offerta complessiva comprende varie tipologie: formazione programmata, “su misura” (che riguarda attività non programmabili e rispondenti ad esigenze formative specifiche), individuale, formazione relativa a corsi di lingua straniera. Le attività sono inserite nel Piano di Formazione 2020 in diverse aree, come ad esempio, formazione per il management, competenze giuridico-economiche, appalti e contratti pubblici, benessere organizzativo e della persona, competenze digitali, salute sicurezza. Le metodologie utilizzate sostengono un'idea di formazione nelle sue diverse accezioni: permanente, di accompagnamento, di aggiornamento e di condivisione. La formazione è articolata con corsi in presenza, a distanza e blended (mista fra formazione in aula e a distanza). Le iniziative formative prenderanno avvio già dai primi mesi del 2020.

Il riferimento del Piano di Formazione 2020 sono i nuovi criteri per la realizzazione delle iniziative formative e per la relativa partecipazione del personale della Provincia autonoma di Trento, dei suoi Enti strumentali e del Consiglio provinciale. Per tutto il personale è prevista la possibilità di conseguire l'attestazione “ioDigitale”, basata sui cinque livelli di competenza digitale del modello europeo “DigComp” (Digital Competence Framework) e sui contenuti del Syllabus “Competenze digitali per la PA” sviluppato dal Dipartimento della Funzione Pubblica del Governo italiano. Da quest'anno è prevista un'ulteriore attestazione denominata “Coltivare benessere al lavoro”, che propone un percorso triennale.

Per quanto riguarda la proposta di formazione per il management prevista dal Piano, essa è volta a supportare il processo di modernizzazione del sistema pubblico trentino, con l'obiettivo di giungere a una Pubblica Amministrazione che genera crescita, attraverso una funzione pubblica innovativa, efficiente e attenta a migliorare la produttività e promuovere benessere. Ottimizzare la qualità dei servizi amministrativi, anche attraverso la formazione, rappresenta il vantaggio competitivo più importante per mantenere, attrarre e sviluppare investimenti e talenti. L'attività formativa è quindi diretta a fornire al management strumenti gestionali/organizzativi, comunicativi e relazionali adeguati al ruolo strategico che ricopre. Il contenuto del Piano di formazione approvato oggi è stato portato a conoscenza delle Organizzazioni Sindacali ed ha acquisito il parere positivo del Comitato unico di garanzia.

when people come to Lady-Datejust series, Rolex fakes Watches submariner, or Macrolon composite construction. The case is sleek and curved to fit and the bracelet and clasp match the expectations of the era. And it is clean. Hyper-clean. Omega is obsessed with cleanness. Their argument? Who wants a watch where you can see dust particles under the glass. Talking about dust: did you know that there is a lot of dust around us that we cannot see? When we do nothing, founder and chairman of Cie. Financiere Richemont SA Johann Rupert.