Press > Press 11.08.2020

Mountain Future Festival con Manolo e Canestrini

Trentino

Dopo il successo dello scorso anno, dal 26 al 30 agosto, sull'altopiano della Paganella torna, con la seconda edizione, il Mountain Future Festival, la manifestazione dedicata al futuro della montagna.

All'edizione di quest'anno, con al centro i temi di natura e tempo, parteciperanno numerosi ospiti, tra i quali, il celebre alpinista Manolo, la presidente del Wwf Italia e conduttrice di “Linea Blu” su Rai 1, Donatella Bianchi, il divulgatore scientifico della trasmissione di Piero Angela “Superquark”, Luca Perri, la cantautrice Francesca Michielin, l'antropologo e scrittore Duccio Canestrini.

«Con loro – ha spiegato il direttore dell'Apt Dolomiti Paganella, Luca D'Angelo – parleremo del futuro della montagna, dello strettissimo legame tra le pandemie e la distruzione degli ecosistemi, delle meraviglie del cielo notturno».

Presenti anche lo zoologo Andrea Mustoni e l'astrofisico Matteo Maturi che dialogheranno con la naturalista Marta Gandolfi sulla dimensione del tempo per l'uomo e gli altri animali; le guide alpine del Collegio delle guide alpine del Trentino, che presenteranno, in una serata organizzata in collaborazione con il Trento Film Festival, la nuova iniziativa “Vie Normali delle Dolomiti di Brenta - Ritorno al futuro”. Sarà presente anche la campionessa mondiale di arrampicata Laura Rogora.

Il tempo sarà anche il fil rouge che legherà altri appuntamenti, tra i quali, quello sui rifugi con gli esperti di tsm-step Scuola per il governo del Territorio e del Paesaggio e dell'Università di Trento; o ancora il Progetto “Dolomiti Future Lab. Si tratteranno anche diversi temi legati alla natura e alla sostenibilità, come quello sull'uso e riutilizzo della plastica con #Fuoricentro.

Tra gli eventi del festival (sostenuto dal Comune di Andalo, dall'Apt Paganella Dolomiti, dalla Comunità della Paganella e dal Consorzio Andalo Vacanze, in collaborazione con i consorzi Fai Vacanze e Molveno Holiday) anche passeggiate esperienziali nei boschi, tra cui quella con i Frati francescani del convento dell'Immacolata di Mezzolombardo, di“forest bathing” e proiezioni di film del Trento Film Festival.

Per la serata inaugurale del festival – ha aggiunto Luca D'Angelo - ospiteremo un altro evento realizzato con il Trento Film Festival, con l'esploratore e runner Yanez Borella, peraltro di Fai della Paganella, e il viaggiatore e fotografo Giacomo Meneghello, mentre l'evento di chiusura vedrà protagonisti la cantautrice Francesca Michielin che, oltre a regalarci alcuni dei suoi più celebri successi, dialogherà con l'antropologo e scrittore Duccio Canestrini. In considerazione dell'emergenza Covid-19, quella di quest'anno sarà un'edizione del festival particolare, con appuntamenti su prenotazione o fino ad esaurimento dei posti disponibili per garantire il distanziamento interpersonale. In questo senso sarà un festival con una dimensione più “intima” degli eventi, per vivere in modo ancora più intenso gli appuntamenti con grandi nomi dell'alpinismo, della cultura e dello spettacolo».