Piné, workshop online: ''Ri-marginare il paesaggio'' dopo Vaia

giornaletrentino.it

Baselga di piné. Nel recente consiglio comunale di Baselga di Piné è stato presentato, dall'assessore all'Ambiente Bruno Grisenti, un progetto di studio, nato dalle indicazioni emerse dagli incontri “Quale futuro per Piné”, in collaborazione tra la Provincia Autonoma di Trento, Trentino School of Management e diverse Università, il Comune e numerosi enti legati all'ambiente.

“Ri-marginare il paesaggio” è il workshop che si propone di sperimentare alcune metodologie didattiche per creare nuovi scenari dopo la tempesta Vaia dell'ottobre 2018, che ha visto la devastazione del paesaggio dell'Altopiano di Piné. Protagonisti saranno venti studenti, laureandi e neolaureati dei Dipartimenti di Lettere e Filosofia, di Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica, di Sociologia e Ricerca Sociale, di Economia e Management dell'Università di Trento, della Fondazione Edmund Mach, della Facoltà di Scienze e Tecnologie dell'Università di Bolzano e del Dipartimento di Scienze Economiche e di Scienze Giuridiche dell'Università di Verona che in due mesi, fino al 24 luglio svolgeranno un percorso formativo on line che si svilupperà per fasi. Si alterneranno lectures, con docenti esperti a workshop in modalità di formazione a distanza, mentoring con studi professionali, tutorship individuali e di gruppo per ripensare e valorizzare il paesaggio pinetano ferito. L'approccio multidisciplinare, con modalità e strategie differenti, dovrebbe saper cogliere e individuare un progetto di rigenerazione e ricostruzione del paesaggio devastato da fenomeni climatici come la tempesta Vaia. G.S.