Press > Press 28 ottobre 2020

Terzo giorno del Mountain Future Festival. Serata con grandi alpinisti ricordando Giuliano Stenghel

Il Trentino

Sull'altopiano della Paganella terzo giorno del Mountain Future Festival con numerosi eventi e grandi nomi dell'alpinismo, tra cui Laura Rogora, campionessa mondiale di arrampicata e seconda donna al mondo ad avere scalato il 9b.

Si inizia alle 10, ad Andalo, a Plan dei Sarnacli, dove, fino alle 12, si potrà visitare la mostra dedicata alla biodiversità e al paesaggio del Parco Naturale Adamello Brenta.

Alle 15, a Fai della Paganella (ritrovo in località la Capannina) si prosegue con una passeggiata nella natura con i frati francescani del convento dell'Immacolata di Mezzolombardo e l'esploratore e runner Yanez Borella, durante la quale si parlerà dell'importanza del rapporto dell'uomo con la natura.

Altro appuntamento alle 17, al Rifugio Dosson, con la tavola rotonda “Rifugi in forma. I rifugi alpini tra paesaggio, ambiente e territorio”, organizzata in collaborazione con tsm Trentino School of Management. Ospiti dell'evento Luca Gibello, Emiliano Leoni, Adriano Oggiano, Annibale Salsa. Modera Gianluca Cepollaro, direttore di tsm|step Scuola per il governo del territorio e del paesaggio.

Si chiude alle 21, al Palacongressi di Andalo, con la serata alpinistica organizzata in collaborazione con il Trento Film Festival, il Collegio delle Guide alpine del Trentino e Montura, dal titolo “La Via delle Normali delle Dolomiti di Brenta – Ritorno al Futuro”. Tanti i grandi nomi dell'alpinismo ospiti dell'evento, tra i quali Martino Peterlongo, Ferruccio Vidi, Gianni Canale, Elio Orlandi, Franco Nicolini e le giovani stelle dell'arrampicata e della corsa in montagna e sci alpinismo, rispettivamente, Laura Rogora e Federico (Kikko) Nicolini. Durante la serata si ricorderà la figura del grande alpinista Giuliano Stenghel, scomparso recentemente in Sardegna mentre arrampicava.