Press > Press 28.10.2020

Terzo giorno del Mountain Future Festival. Serata con grandi alpinisti ricordando Giuliano Stenghel

Il Trentino

Sull'altopiano della Paganella terzo giorno del Mountain Future Festival con numerosi eventi e grandi nomi dell'alpinismo, tra cui Laura Rogora, campionessa mondiale di arrampicata e seconda donna al mondo ad avere scalato il 9b.

Si inizia alle 10, ad Andalo, a Plan dei Sarnacli, dove, fino alle 12, si potrà visitare la mostra dedicata alla biodiversità e al paesaggio del Parco Naturale Adamello Brenta.

Alle 15, a Fai della Paganella (ritrovo in località la Capannina) si prosegue con una passeggiata nella natura con i frati francescani del convento dell'Immacolata di Mezzolombardo e l'esploratore e runner Yanez Borella, durante la quale si parlerà dell'importanza del rapporto dell'uomo con la natura.

Altro appuntamento alle 17, al Rifugio Dosson, con la tavola rotonda “Rifugi in forma. I rifugi alpini tra paesaggio, ambiente e territorio”, organizzata in collaborazione con tsm Trentino School of Management. Ospiti dell'evento Luca Gibello, Emiliano Leoni, Adriano Oggiano, Annibale Salsa. Modera Gianluca Cepollaro, direttore di tsm|step Scuola per il governo del territorio e del paesaggio.

Si chiude alle 21, al Palacongressi di Andalo, con la serata alpinistica organizzata in collaborazione con il Trento Film Festival, il Collegio delle Guide alpine del Trentino e Montura, dal titolo “La Via delle Normali delle Dolomiti di Brenta – Ritorno al Futuro”. Tanti i grandi nomi dell'alpinismo ospiti dell'evento, tra i quali Martino Peterlongo, Ferruccio Vidi, Gianni Canale, Elio Orlandi, Franco Nicolini e le giovani stelle dell'arrampicata e della corsa in montagna e sci alpinismo, rispettivamente, Laura Rogora e Federico (Kikko) Nicolini. Durante la serata si ricorderà la figura del grande alpinista Giuliano Stenghel, scomparso recentemente in Sardegna mentre arrampicava.