Press >

Trento Smart City, per cittadini consapevoli e informati

Manca poco all'inaugurazione ufficiale di Trento Smart City Week, nel frattempo proseguono gli appuntamenti del #Fuoripiazza: proprio stamattina il MUSE – Museo delle Scienze di Trento ha accolto il convegno dal titolo "Cittadini smart per città sempre più smart" promosso da tsm-Trentino School of Management. Un incontro che aveva l'obiettivo di far diventare i cittadini protagonisti attivi nel funzionamento e nell'evoluzione della città smart e che ha visto la presenza dell'assessore allo sviluppo economico, ricerca e lavoro della Provincia, Achille Spinelli, e dell'assessore con delega alle materie della partecipazione, innovazione e formazione del Comune di Trento, Chiara Maule.
Nel corso del suo intervento l'assessore Spinelli ha tracciato gli investimenti annui in Trentino nel settore della ricerca, pari a circa 300 milioni di euro all'anno di cui 210 stanziati dalla Provincia, ricordando il recente momento conclusivo del Forum per la Ricerca, dove uno degli argomenti è stato proprio quello delle nuove tecnologie: “Vi sono due aspetti di rilievo – ha concluso l'assessore Spinelli –, se da un lato infatti dobbiamo assicurare ai nostri cittadini semplificazione e sburocratizzazione delle pratiche, dall'altro è necessario garantire analoghi servizi in tutti i territori della provincia, ovvero connettere allo stesso modo città e valli per offrire le stesse possibilità a tutti i nostri cittadini”.
E proprio i cittadini sono gli interlocutori di questa terza edizione: “Dobbiamo responsabilizzare, informare e spiegare in modo semplice ai nostri cittadini cosa significa avere una città smart e poter contare su servizi digitali – sono state le parole dell'assessore Maule – perché questa rivoluzione riguarda tutti noi, è un tema davvero centrale per il nostro futuro”.

Nel corso della mattinata di lavori si sono alternati Roberto Saracco – IEEE Digital Reality Iniziative – Future Directions Committee, che ha parlato delle “possibilità tecnologiche di oggi per le città”, ovvero di infrastrutture digitali e fisiche, nonché dell'enorme quantità di dati attualmente disponibili, che provengono da diversi dispositivi, come sensori su telefonini, automobili e case. Per questo è fondamentale aumentare la “consapevolezza nei cittadini” per renderli protagonisti del processo di costruzione delle “città smart”.
Quindi Derrik de Kerckhove – direttore scientifico Osservatorio Tuttimedia ha illustrato gli “aspetti sociali nella relazione fra cittadino e tecnologia”, spiegando come la rete stia facendo nascere ansie nuove nei cittadini e come siano a rischio “l'autonomia, la memoria poiché è tutto affidato ai cellulari, il sé e la reputazione”.
Infine Maria Pia Rossignaud – direttrice della rivista Media Duemila e vicepresidente Osservatorio Tuttimedi,a è intervenuta su “Tecnologie ed eccessi: i cittadini consapevoli contro le deepfake”, i falsi creati dall'intelligenza artificiale. Al centro del contributo vi erano le fake news, ovvero le notizie false, con alcuni esempi divertenti fra cui i più famosi youtube di deepfake, video finti ma realistici, come quello in cui Obama dice di aver votato per Trump o Putin che dichiara guerra alla Cina, fenomeni preoccupanti che hanno spinto diversi Stati a predisporre leggi per arginare questo fenomeno.
Il seminario si è concluso con l'intervento di Sabina Zullo, presidente di tsm, che si è soffermata sul ruolo dell'amministrazione pubblica quale agente di innovazione, con l'obiettivo di semplificare la relazione con i cittadini e con le imprese attraverso servizi di qualità. La presidente ha spiegato come il fattore abilitante dei processi di trasformazione digitale della PA stian nella valorizzazione e crescita delle competenze del personale, in particolare quelle digitali. In questo contesto, la società tsm-Trentino School of Management è impegnata nel processo di transizione al digitale della PA attraverso la proposta di percorsi formativi, rivolti al personale dipendente della Provincia autonoma di Trento e delle società del sistema pubblico, strutturati anche sulle competenze digitali. La presidente ha concluso ribadendo l'impegno della società a proseguire nella formazione digitale, che peraltro quest'anno ha fruttato alla società tsm anche un ruolo all'interno del gruppo di aderenti al “Manifesto per la Repubblica Digitale” promosso dal Team per la trasformazione digitale, istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

"Cittadini al tempo del digitale” è il tema della terza edizione di Trento Smart City Week, promossa da Comune di Trento, Provincia autonoma di Trento, Azienda provinciale per i servizi sanitari, Fondazione Bruno Kessler, Università di Trento, Consorzio dei Comuni Trentini, MUSE - Museo delle scienze di Trento. Dal 16 al 22 settembre animerà piazza Duomo, Palazzo Geremia e altri luoghi della città.

Su www.smartcityweek.it è possibile restare aggiornati sull'evento.