Iscrizioni chiuse
Attività > Certificazione Territoriale Familiare

I Comuni amici della famiglia: il percorso avviato dalla Regione Piemonte e le prospettive future

La Regione Piemonte e la Provincia autonoma di Trento, nel luglio del 2022, hanno sottoscritto un Protocollo d'intesa per la promozione e la diffusione di buone prassi in materia di politiche per la famiglia e lo sviluppo della rete regionale di comuni family friendly orientati fortemente sul benessere familiare.
Il primo step è stato raggiunto nel maggio del 2023 a seguito della pubblicazione di un bando regionale finalizzato al finanziamento di 8 comuni sopra i 20.000 abitanti che intendevano acquisire la certificazione di “comune amico della famiglia”. In seguito, la collaborazione tra la Regione Piemonte e la Provincia autonoma di Trento, nell'ambito delle politiche familiari, ha dato vita a un innovativo percorso formativo mirato alla formazione dei “Municipality Family Manager”, individuati tra i comuni che hanno partecipato al bando.
Questo percorso ha compreso due moduli distinti: un webinar introduttivo di presentazione dell'intero progetto formativo, che ha fornito informazioni di carattere generale sul nuovo paradigma delle politiche pubbliche per il benessere familiare (New public family management). Il secondo modulo, pratico e intensivo, si è tenuto in presenza presso la sede della Regione Piemonte. Qui, i partecipanti hanno acquisito competenze specialistiche e strumenti per sviluppare Piani Famiglia in linea con lo standard "Family in Italia." Il successo di questo percorso formativo rappresenta un importante traguardo e dimostra il valore della collaborazione e della formazione nella costruzione di comunità forti e consapevoli del ruolo centrale delle famiglie.

L'evento costituisce anche occasione privilegiata per promuovere l'adesione al Network nazionale comuni family dei comuni piemontesi che sono stati invitati.

Articolazione e contenuti

Programma:

Modera 
Antonella Caprioglio, Dirigente settore Politiche per i bambini e le famiglie, Direzione Welfare, Regione Piemonte

ore 9.00 Accreditamento partecipanti
ore 9.30 Saluto istituzionale e avvio lavori

Chiara Caucino, Assessore Infanzia, genitorialità e ruolo della famiglia nelle politiche del bambino, Politiche della casa, Benessere animale, Pari opportunità, Personale ed organizzazione, Affari legali e contenzioso, Regione Piemonte

ore 10.00 Il processo “Comune amico della famiglia”:

Lo standard “Comune amico della famiglia”: gli obiettivi, il processo e gli impatti
Luciano Malfer, Dirigente Generale, Agenzia per la coesione sociale, Provincia Autonoma di Trento

Network dei comuni amici della famiglia
Maria Grazia Cobbe, Funzionario Referente Network dei comuni amici della famiglia, Agenzia per la coesione sociale, Provincia Autonoma di Trento

Il percorso formativo “Il Municipality Family Manager: la figura a supporto dei comuni per ottenere la certificazione “Family in Italia”
Silvia Bruno, Responsabile Unità Lavoro Scuola Welfare, Tsm-Trentino School of Management (da remoto)

Il percorso di Comune amico della famiglia attivato dalla Regione Friuli Venezia Giulia
Maria Pia Turinetti, Direttrice del Servizio coordinamento politiche per la famiglia, Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia (da remoto)

Testimonianze di due Municipality family manager friulani
Elisabetta Virgolini e Renata Zago, Comune di Lignano Sabbiadoro (UD) (da remoto)
Aurora Gregoris e Michele Putignano, Comune di Casarsa della Delizia (PN) (da remoto)

Testimonianza di due comuni certificati “Family in Italia”
Alessia Marta, Vicesindaco Comune di Todi (PG) (da remoto)
Roberto Mura, Vicesindaco Città Metropolitana di Cagliari (da remoto)

ore 11.30 Cerimonia di consegna dei certificati ai Municipality Family Manager
ore 12.00 Prospettive future e chiusura dei lavori

Marco Orlando, Direttore ANCI Piemonte
Chiara Caucino, Assessore Infanzia, genitorialità e ruolo della famiglia nelle politiche del bambino, Politiche della casa, Benessere animale, Pari opportunità, Personale ed organizzazione, Affari legali e contenzioso, Regione Piemonte

Modalità di iscrizione

L'incontro è libero e gratuito, previa iscrizione.

Ulteriori informazioni

La Sala Trasparenza, in cui si svolgerà l'incontro, ha una capienza massima di 90 persone e sarà pertanto possibile partecipare all'evento anche da remoto, collegandosi al link che sarà fornito a seguito dell'iscrizione.