News/Approfondimenti > 19 novembre 2023

Contratti pubblici e digitalizzazione  

 

“La digitalizzazione dei contratti pubblici nel nuovo codice”, questo il titolo del convegno tenutosi il 17 novembre e organizzato nell'ambito della consolidata collaborazione tra Tsm-Trentino School of Management e l'Università di Trento, in questo particolare caso con la Facoltà di Giurisprudenza.

Il convegno è stata l'occasione per analizzare come la digitalizzazione e l'intelligenza artificiale stiano ridefinendo il panorama delle amministrazioni pubbliche, dei processi politici ed economici, e delle opportunità professionali. Una trasformazione che sta coinvolgendo anche il settore degli appalti pubblici, dove il legislatore ha recentemente introdotto normative che promuovono la digitalizzazione dell'intero ciclo di vita dei contratti e consentono l'impiego di sistemi di intelligenza artificiale nella fase di aggiudicazione. Sviluppi che mirano a migliorare l'efficienza, la tempestività e la trasparenza nei processi di appalto pubblico, ma che al contempo pongono sfide significative in termini di sicurezza, protezione dei dati e tutela dei diritti digitali.

Quella degli appalti, come ogni riforma, porta con sé un cambiamento. Un cambiamento che, come evidenziato, non è solo normativo, ma anche culturale. E in molti momenti del convegno è stata sottolineata l'importanza della formazione come elemento chiave per affrontarlo con successo.

Questa iniziativa congiunta è stata un'occasione importante per promuovere un momento di studio e di riflessione sul cambiamento in atto, frutto della sinergia fra Tsm e Università. Due enti chiamati quotidianamente a trasferire conoscenze e competenze per contribuire a preparare il Trentino ad affrontare le sfide del futuro, secondo una visione "anticipante" e nella convinzione che cambiamento e formazione vadano di pari passo.