Attività > Paesaggio

Costruire paesaggi

Gli orientamenti propri della Riforma Istituzionale della Provincia autonoma di Trento e della Riforma Urbanistica pongono il paesaggio al centro delle scelte di governo e gestione del territorio, non solo per i suoi aspetti formali, ma in quanto costituisce un patrimonio fondamentale delle comunità.

Tra le azioni volte a promuovere e sviluppare la conoscenza del paesaggio come componente essenziale dell'identità e come riferimento per lo sviluppo del sistema locale negli scorsi anni, la step ha operato, con il Dipartimento della Conoscenza e con il Dipartimento Territorio, Agricoltura, Ambiente e Foreste, in progetti di ricerca-formazione-intervento rivolti a insegnanti e alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado.

A seguito del lavoro degli scorsi anni con le scuole e sulla base delle indicazioni ricevute dalla Provincia autonoma di Trento, la |step propone un progetto rivolto agli Istituti Tecnici Indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio dal titolo “Costruire paesaggi”.

Obiettivi

Gli obiettivi del progetto sono:

  • proporre a docenti e allievi il tema del paesaggio quale sintesi interpretativa e progettuale dei diversi punti di vista, approcci e discipline relativi all'ambiente e al territorio insediato
  • formare gli allievi ai temi del paesaggio, dell'ambiente e del territorio attraverso l'acquisizione di competenze specialistiche che integrino le conoscenze e le abilità acquisite durante il percorso di studio;
  • sviluppare un'esperienza "laboratoriale" a carattere attivo e soprattutto interdisciplinare;
  • avvicinare il mondo della scuola a quello del lavoro attraverso la relazione diretta con esperti (di tsm-step, dell'Università degli Studi di Trento, degli Ordini professionali e di eventuali consulenti esterni coinvolti nei processi di pianificazione dei territori di riferimento delle scuole);
  • sviluppare la connessione tra la scuola e il territorio di riferimento, aiutando gli allievi a conoscere direttamente casi e situazioni reali, anche al fine di aumentare la loro consapevolezza nella valutazione delle scelte future;
  • sensibilizzare gli allevi e le comunità locali alla conoscenza, alla valorizzazione, alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio paesaggistico, territoriale ed ambientale.

Articolazione e contenuti

Il progetto ha una durata biennale

PROGETTAZIONE (GIUGNO – SETTEMBRE 2014)

  • Progettazione dell'iniziativa;
  • Presentazione ai Dirigenti Scolastici e ai referenti nelle scuole “potenzialmente interessate” alla fase sperimentale;
  • Incontro con le scuole per la condivisione del progetto e del percorso sperimentale. Presentazione delle Linee Guida.

FORMAZIONE (OTTOBRE – DICEMBRE 2014)

  • Percorso di formazione per i docenti 2014 (incontri sui temi del territorio, del paesaggio, della pianificazione territoriale, della riqualificazione del patrimonio esistente).

SPERIMENTAZIONE (DICEMBRE 2014 – GIUGNO 2015)

  • Avvio progetti sperimentali nelle classi;
  • Azioni di supporto allo svolgimento dei progetti.

DIFFUSIONE E VALUTAZIONE (GIUGNO 2015)

  • Presentazione dei progetti delle scuole;
  • Verifica e valutazione del progetto;
  • Sito internet nel quale far confluire i materiali/prodotti nella fase sperimentale.

SVILUPPO E IMPLEMENTAZIONE (SETTEMBRE 2015 - GIUGNO 2016)

  • Progetto a regime negli Istituti Tecnici, Indirizzo Costruzioni Ambiente e Territorio della Provincia autonoma di Trento;
  • Inizio attività a.s. 2015-2016
  • Percorso di formazione docenti 2015 (incontri sui temi della progettazione paesaggistica, della nuova legge urbanistica, della riqualificazione, della rigenerazione e del riuso)
  • Azioni di supporto allo svolgimento dei progetti.
  • Presentazione dei progetti delle scuole;
  • Verifica e valutazione del progetto

Destinatari

Docenti e studenti degli Istituti Tecnici - Settore tecnologico, indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio della Provincia autonoma di Trento.

Docenti

Il paesaggio va infatti inteso come spazio di vita inclusivo della popolazione di un ambito territoriale, sintesi di natura e sedimentazione storica, frutto del dialogo tra le generazioni e oggetto di scelte estetiche e di programmi di sviluppo.

  • La Convenzione Europea del Paesaggio (Firenze, 2000) fornisce la seguente definizione: il paesaggio “designa una determinata parte del territorio, così come è percepita dalle popolazioni, il cui carattere deriva dall'azione di fattori naturali e/o umani e dalle loro interazioni”. Afferma inoltre: “il paesaggio coopera all'elaborazione delle culture locali […] è un elemento importante della qualità di vita delle popolazioni […] rappresenta un elemento chiave del benessere individuale e sociale […] la sua salvaguardia, la sua gestione e la sua pianificazione comportano diritti e responsabilità per ciascun individuo”.
  • La Riforma Istituzionale (lp n. 3/2006) e il Piano Urbanistico Provinciale (lp n. 3/2008) individuano nel paesaggio un elemento fondamentale per l'elaborazione di strategie capaci di valorizzare le specificità sociali, culturali, economiche e ambientali. Il paesaggio, quindi, è considerato un elemento costitutivo dell'identità locale e una risorsa per la pianificazione e il governo del territorio.
  • All'interno delle azioni per la promozione e la valorizzazione del territorio e del paesaggio la Provincia autonoma di Trento ha istituito, all'interno di tsm, la step-Scuola per il governo del territorio e del paesaggio. Tra le azioni volte a promuovere e sviluppare la conoscenza del paesaggio come componente essenziale dell'identità e come riferimento per lo sviluppo del sistema locale negli scorsi anni, la step ha operato, con il Dipartimento della Conoscenza e con il Dipartimento Territorio, Agricoltura, Ambiente e Foreste, in progetti di ricerca-formazione-intervento rivolti a insegnanti e alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado.

All'interno di questo quadro di riferimento il progetto “Costruire paesaggi” propone un percorso di ricerca-formazione-intervento che ha una durata biennale rivolto alle scuole secondarie di secondo grado.

La prima annualità, che può definirsi sperimentale, coinvolgerà un numero limitato di docenti e di classi. Essa è volta innanzitutto alla formazione, alla selezione dei temi da affrontare e alla costruzione di un metodo per lo sviluppo di progetti applicati, a carattere laboratoriale, di natura urbanistica, edilizia ed architettonica, incentrati sul tema del paesaggio.

La seconda annualità, di messa a regime dell'iniziativa, coinvolgerà un numero maggiore di classi e, accanto alla dimensione progettuale su casi e problemi concreti, valorizzerà la dimensione dello scambio delle esperienze e della diffusione dei risultati.

when people come to Lady-Datejust series, Rolex fakes Watches submariner, or Macrolon composite construction. The case is sleek and curved to fit and the bracelet and clasp match the expectations of the era. And it is clean. Hyper-clean. Omega is obsessed with cleanness. Their argument? Who wants a watch where you can see dust particles under the glass. Talking about dust: did you know that there is a lot of dust around us that we cannot see? When we do nothing, founder and chairman of Cie. Financiere Richemont SA Johann Rupert.