Iscrizioni chiuse
Attività > Cultura

CULTURE TALKS 2021
Cultura per lo sviluppo sostenibile | Innovazione a base culturale per i territori di montagna

Articolazione e contenuti

Il paradigma della rigenerazione a base culturale e creativa viene tradizionalmente associato ai territori urbani e metropolitani, luoghi per antonomasia considerati fertili per la creatività e l'innovazione. Ma quale può essere il ruolo della cultura nello sviluppo delle aree montane? In che modo la partecipazione culturale può contribuire allo sviluppo di paesi, valli e città di montagna?

Introduce Serena Curti, tsm-Trentino School of Management

Interventi:

Innovazione sociale e cultura: partecipazione e produzione culturale per l'innovazione dei territori.

Pier Luigi Sacco, Senior Adviser dell'OCSE, Professore di Economia della Cultura presso l'Università IULM di Milano e Senior Researcher presso il metaLAB di Harvard.

Oltre la patrimonializzazione: potenzialità generative dell'interazione tra cultura e luoghi.

Antonio De Rossi, architetto, Direttore del Centro di Ricerca IAM, Istituto di Architettura Montana del Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico di Torino.

Il ruolo della cultura nella costruzione di nuovo senso degli spazi.

Luca Bizzarri, responsabile dell'Ufficio Bilinguismo e lingue straniere, Provincia autonoma di Bolzano

Modera: Lia Ghilardi, fondatrice di Noema Culture & Place Mapping

Iscrizione online obbligatoria entro il 27 novembre 2021.
Agli iscritti saranno inviate le modalità per partecipare al webinar il giorno dell'evento.

 


CULTURE TALKS. Cultura per lo sviluppo sostenibile

Tra i Sustainable Development Goals (SDG) dell'Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, pubblicati nel 2015, non compare alcun obiettivo riguardante esplicitamente la cultura, ma ciò non significa che questa non sia presente, in maniera indiretta e traversale, in molti GOAL identificati nel documento. Nel 2019 UNESCO ha pubblicato il documento "Culture 2030 Indicators", che ha evidenziato chiaramente che i fattori culturali sono tutt'altro che trascurabili, influendo infatti su 14 dei 17 SDG (obiettivi) proposti dall'Agenda.