Attività > Marketing Territoriale

Cura, cambiamento e valore. Fare coaching nei territori

I trend economici, sociali e ambientali hanno portato alla definizione di nuovi approcci di governance, orientati a operare integrando e tenendo sempre sotto controllo le repentine evoluzioni normative, ecologiche e di mercato. Ma quale direzione seguire per orientare i progetti futuri?

In questo contesto si parla sempre più di una nuova funzione, quella del Coaching al fine di migliorare la proposta di valore aziendale delle diverse attività distribuite sul territorio. Questa nuova mansione deve essere in grado di fornire supporto e indirizzo agli operatori, trasmettendo connotazioni identitarie del luogo e strumenti innovativi per rafforzare la loro presenza nel mercato.

In questa dimensione di ricerca e di cambiamento si colloca la Legge Provinciale 12 agosto 2020 n.8 che nell'articolo 7 ha definito e dettagliato le attività delle ApT andando a specificare, nel comma 7, le funzioni di sostegno e affiancamento agli operatori turistici con riferimento ai seguenti temi:

7.1 Coinvolgimento per la definizione e costruzione del prodotto turistico
7.2 Definizione di proposte tematiche e stagionali
7.3 Utilizzo delle piattaforme digitali di sistema
7.4 Coerenza tra il posizionamento della struttura e quello della località

In questo senso, la Legge apre la funzione del coaching a tutti gli operatori di un territorio che diventano beneficiari diretti del coaching: un servizio che l'Apt deve concepire in una logica pubblica e quindi a ricaduta diffusa.

CHI È IL COACH?

Il coach è colui che, mettendo a disposizione conoscenze e competenze specifiche, incoraggia e propone l'adozione di soluzioni nuove per affrontare le sfide quotidiane degli operatori, attraverso un confronto continuo.

Il coach indagando attitudini, approcci lavorativi e predisposizioni naturali di ciascun operatore turistico, sarà in grado di definire un percorso personalizzato allo scopo di accompagnarlo, in modo autonomo e critico, alle scelte più adeguate per la propria impresa.

Guardarsi da fuori e identificare i gap aziendali (MANAGEMENT)
Riconoscere le opportunità del territorio e del mercato (MARKETING)
Riconoscere e adottare le innovazioni sfruttando il più possibile i sistemi digitali (DIGITALIZZAZIONE)
Migliorare il collegamento tra mercato e prodotto, favorendo innovazione e rinnovamento (PRODOTTO)
Allineare il posizionamento della struttura con quello della destinazione (BRANDING)
Definire prospettive future per diventare un operatore turistico consapevole e responsabile (VISIONING)

Percorso formativo

Un percorso graduale, che si svilupperà su un triennio (2022-2024) e finalizzato a preparare adeguatamente le persone coinvolte nel diventare punto di riferimento per gli operatori turistici, così da governare con metodo ed efficacia la relazione con i diversi attori e supportarli nel migliorare la qualità della propria offerta, accompagnandoli in un percorso di crescita organico e personalizzato.

Muovendo da questa premessa, l'idea è quella di un approccio “blended”, ovvero un'alternanza di momenti d'aula e di tutoring individuale, così da favorire il radicamento dell'apprendimento e supportare le persone nel loro percorso di evoluzione manageriale.

Una learning experience ibrida che accompagna le persone in un percorso di upskilling immersivo, concreto e coinvolgente, ricco di continui collegamenti con le nuove sfide e la quotidianità.

È infine previsto un momento di condivisione e feedback strutturato con ciascuno direttore delle Apt al termine di ogni slot.

1^ sessione di formazione 

Mercoledì 16 novembre (09:00 – 13:00 | 14:00 – 18:00)

  • Modulo d'aula dedicato alla persona, all'apertura mentale, alla consapevolezza del proprio ruolo, alle eventuali convinzioni che limitano le performance.

2^ sessione di formazione

Martedì 22 novembre (09:00 – 13:00 | 14:00 – 18:00)

  • Modulo d'aula dedicato alla gestione efficace della relazione interpersonale, alla valorizzazione del proprio stile di comunicazione, alla personalizzazione dell'approccio con l'interlocutore, alla strategia di comunicazione più funzionale in virtù delle caratteristiche dell'interlocutore (step 1)

3^ sessione di formazione

Martedì 29 novembre (09:00 – 13:00 | 14:00 – 18:00)

  • Modulo d'aula dedicato alla gestione efficace della relazione interpersonale, alla valorizzazione del proprio stile di comunicazione, alla personalizzazione dell'approccio con l'interlocutore, alla strategia di comunicazione più funzionale in virtù delle caratteristiche dell'interlocutore (step 2)

 Lunedì 05 dicembre

  • Tutoring individuale (in Teams)

Destinatari

Il percorso formativo è rivolto ad un solo operatore di ogni ApT del territorio trentino, ed a 2 referenti di Trentino Marketing

 

when people come to Lady-Datejust series, Rolex fakes Watches submariner, or Macrolon composite construction. The case is sleek and curved to fit and the bracelet and clasp match the expectations of the era. And it is clean. Hyper-clean. Omega is obsessed with cleanness. Their argument? Who wants a watch where you can see dust particles under the glass. Talking about dust: did you know that there is a lot of dust around us that we cannot see? When we do nothing, founder and chairman of Cie. Financiere Richemont SA Johann Rupert.