Attività > Relazioni e politiche di lavoro

Gruppi di lavoro: Nuove sinergie tra le organizzazioni per la crescita professionale degli operatori e lo sviluppo del servizio al territorio

Premessa

Il progetto formativo segue l'azione proposta nel 2020, che ha visto coinvolte circa 60 persone tra responsabili e operatori dei Centri per l'Impiego (di seguito CpI) della Provincia autonoma di Trento. L'intervento, inserito nell'ambito del percorso formativo “Il ruolo dell'operatore”, era finalizzato a sviluppare una maggiore consapevolezza del ruolo professionale dei partecipanti, soprattutto nelle sue componenti relazionali.

Inoltre il progetto, nell'ottica di un accompagnamento che sia congruente con la crescita di AdL e con quanto appreso nei progetti formativi precedenti, considera e valorizza i bisogni e le risorse emerse nel percorso “Gestione del ruolo- Formazione al ruolo per i responsabili dei Centri per l'impiego”, (GdR) che ha visto coinvolti i 4 livelli organizzativi del CpI da marzo a giugno 2022. In particolare, negli obiettivi, nell'impostazione della struttura progettuale e nella metodologia proposta raccoglie e rilancia i seguenti elementi:

  • il valore espresso dai responsabili come gruppo/ famiglia professionale
  • l'approccio manageriale al ruolo dei responsabili (responsabilità, discrezionalità, proattività, definizione di progettualità)
  • il lavoro di integrazione avviato a livello dei ruoli apicali
  • l'attivazione di una comunicazione più fluida e ordinata, che consideri i diversi ruoli e ambiti di competenza
  • a fronte di questo rinnovato allineamento all'interno dell'organizzazione, la volontà di focalizzare, in questa fase successiva, la visione sull'esterno: la rete, il contesto territoriale, il cliente

 

Nello specifico questa fase prevede un'azione di sviluppo per una più efficace sinergia con le realtà private che operano nel settore della selezione e dell'incontro domanda/offerta di lavoro, anche per supportare gli obiettivi attesi dal progetto GOL.

Articolazione e contenuti

Il progetto propone un'occasione di confronto tra le organizzazioni coinvolte nell'integrazione dei processi, valorizzando gli sguardi e le esperienze di tutti gli attori interessati.

L'azione prevede tre fasi:

  • la prima orientata a coinvolgere i dirigenti responsabili del progetto (lato Agenzia del lavoro e lato agenzie private), per impostare le linee di sviluppo dell'intervento in maniera coerente con le finalità organizzative;
  • la seconda volta a supportare i responsabili dei CpI e gli operatori nello sviluppo di azioni che favoriscano le sinergie tra le organizzazioni;
  • infine si prevede una condivisione e una sensibilizzazione su quanto emerso con i responsabili del progetto, con i responsabili territoriali e con gli operatori, sia di AdL sia delle agenzie private.

 

Fase 1: Incontri di integrazione con le figure apicali di AdL e i responsabili territoriali delle agenzie private

Partecipanti

  • I ruoli apicali di AdL (dr.ssa Stefania Terlizzi, dr. Luca Aldrighetti, dr.ssa Luisa Widmann);
  • I responsabili territoriali delle agenzie private interessate al progetto di integrazione.

 

Obiettivi specifici

  • esplorare la visione dei ruoli apicali di AdL e dei responsabili territoriali delle agenzie private sul processo di cambiamento in atto, in particolare in relazione al progetto GOL;
  • comprendere i dettagli del processo di integrazione e gli spazi di interesse convergenti;
  • identificare continuità e differenze tra le modalità operative delle diverse organizzazioni coinvolte;
  • identificare possibili sinergie strategiche/operative volte a consolidare forme di collaborazione efficaci tra le organizzazioni coinvolte;
  • esplorare le aree di interesse dei dirigenti sulle azioni da implementare con il gruppo operativo;
  • definire i criteri con cui scegliere i partecipanti al percorso;
  • identificare possibili aree critiche.

 

Struttura e tempi

  • Focus group con le figure apicali di AdL

Codocenza, on line, 2 ore

Data: 28 settembre

 

  • Focus group con i responsabili organizzativi dei soggetti accreditati (tutti i responsabili dei soggetti che manifestano interesse su GOL). Il focus group prevede la partecipazione di max 10 persone. Se ci fossero più di 10 partecipanti, si organizzeranno 2 focus group in parallelo.

Codocenza, on line, 3 ore

Data: 7 dicembre

 

  • Rielaborazione materiale emerso a cura dei consulenti 
  • Incontro di restituzione alla committenza

Codocenza, on line, 2 ore

Data: 19 dicembre

 

 

Fase 2: Gruppo operativo per facilitare l'integrazione e il cambiamento

Partecipanti

  • 4 responsabili e 4 operatori dei CpI
  • 4 responsabili e 4 operatori delle agenzie private

 

Obiettivi specifici

  • favorire la conoscenza reciproca (identità, culture, processi, competenze);
  • sperimentare una modalità di lavoro collaborativa tra le diverse identità coinvolte nel cambiamento;
  • condividere possibili ostacoli e difficoltà incontrate nell'esercizio del proprio ruolo ed elaborare in gruppo soluzioni alternative;
  • supportare l'integrazione dei processi in comune;
  • identificare azioni volte a sviluppare possibili sinergie, anche alla luce di quanto richiesto dal progetto GOL;
  • supportare il consolidarsi dell'identità del gruppo dei responsabili.

 

Struttura e tempi

  • 4 incontri di 4 ore con il gruppo misto (in codocenza) in presenza 

Date: 12 gennaio, 9 febbraio, 9 marzo, 20 aprile 2023, ore 9.00-13.00

 

 

Fase 3: Evento di diffusione e sensibilizzazione sui risultati del percorso

 

Partecipanti

  • I ruoli apicali di AdL (dr.ssa Stefania Terlizzi, dr. Luca Aldrighetti, dr.ssa Luisa Widmann);
  • 12 responsabili territoriali dei CpI + operatori che avranno interesse a partecipare
  • Responsabili territoriali e operatori dei soggetti accreditati che avranno interesse a partecipare

 

Obiettivi specifici

  • allineare i ruoli apicali sui risultati del percorso e raccogliere eventuali feedback;
  • supportare la socializzazione dei risultati e delle prassi definite durante il percorso, sia tra i responsabili e degli operatori dei CpI, sia tra la popolazione dei soggetti accreditati.
  • favorire la contaminazione e lo scambio di idee tra i partecipanti all'evento.

 

Struttura e tempi

  • 1 incontro di restituzione con i ruoli apicali

Codocenza, in presenza, 3 ore

Data: 25 maggio 2023

 

  • 1 evento World cafè  con tutti i responsabili e gli operatori dei Cpi e tutti i responsabili e gli operatori dei soggetti accreditati

Codocenza, in presenza

Data: 30 giugno, ore 9.00-12.00

 

Metodologia

L'approccio utilizzato si ispira alla metodologia del gruppo operativo e alla consulenza di processo.

La vita delle organizzazioni emerge dall'integrazione di due livelli:

  • la struttura organizzativa definita da organigrammi, regole formali, definizioni dei ruoli e tutto ciò che è dichiaratamente normato
  • l'esperienza relazionale e affettiva delle persone e dei gruppi che convivono nell'organizzazione, ovvero i legami tra aspettative, emozioni, significati, fantasie, immagini mentali.

L'equilibrio dinamico tra questi due livelli è particolarmente stimolato nei momenti di cambiamento: riorganizzare il proprio lavoro rappresenta un'attività complessa che, mentre richiede creatività e disponibilità, può produrre stress e resistenze, specialmente quando i cambiamenti riguardano situazioni articolate (integrazione tra diverse culture, cambiamenti di rilievo nei processi, cambiamenti di leadership…).

L'accompagnamento del lavoro del gruppo terrà presente questa premessa. Si ispira alla metodologia del gruppo operativo, secondo la quale un gruppo, per svolgere un compito che prevede un cambiamento, deve necessariamente affrontare un processo cognitivo ed emotivo per superare le routine e le abitudini che hanno retto le modalità di agire e di pensare dei suoi membri sino a quel momento.

I gruppi si costituiranno attorno a un compito reale, che avrà un impatto effettivo sulle organizzazioni di appartenenza e sarà volto a creare sinergie tra i rispettivi processi di lavoro.

Durante gli incontri, una coppia di consulenti aiuterà il gruppo sia ad interagire e a comunicare in modo funzionale allo svolgimento del task, sia a elaborare il cambiamento di prospettiva richiesto in maniera costruttiva.

Docenti

dr.ssa Daniela Del Colle, Consulente di sviluppo organizzativo, professional counselor, trainer. 

dr. Paolo Magatti, laureato in filosofia e in psicologia, è psicoterapeuta individuale e di gruppo ad orientamento psicoanalitico, formatore e consulente di sviluppo organizzativo e docente a contratto presso il “Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione” dell'Università Milano – Bicocca

Ulteriori informazioni

Il progetto è coordinato dalla dr.ssa Gabriella De Fino.

Gruppi di lavoro: Nuove sinergie tra le organizzazioni per la crescita professionale degli operatori e lo sviluppo del servizio al territorio