Attività > Certificazione Territoriale Familiare

Laboratorio sugli indicatori del Piano aziendale: conciliazione e impatto sociale

Lo standard Family Audit è caratterizzato da un'estrema attenzione alla misurazione il più possibile oggettiva della situazione delle organizzazioni con riferimento all'offerta di strumenti di conciliazione ed al monitoraggio nel tempo dell'andamento di una serie di indicatori significativi al riguardo. Il processo di definizione degli indicatori è un processo partecipato, che vede il coinvolgimento dei responsabili aziendali per ciascuna attività, indispensabile per concordare indicatori che l'organizzazione sia in grado di produrre e mantenere nel tempo. A questo processo partecipano anche consulenti e valutatori, entrambi supportati da manuali con indicazioni operative specifiche per la definizione degli indicatori da inserire nei Piani Aziendali.

Obiettivi

Per supportare questo processo partecipato, si propone un laboratorio formativo finalizzato all'adozione e all'utilizzo consapevole degli indicatori proposti, garantendo altresì che questi siano sempre più spunto di apprendimento e crescita organizzativa.

Nello specifico, il valore della proposta per i partecipanti è:

  • Maggiore conoscenza e consapevolezza dei temi relativi alla teoria e alla pratica della valutazione di impatto
  • Allineare le conoscenze e le competenze in materia di misurazione (monitoraggio) e valutazione di impatto
  • Accrescere la consapevolezza e la conoscenza degli indicatori proposti nei Macro Ambiti di riferimento
  • Arricchimento dei punti di vista tramite il confronto con target differenti
  • Partecipazione alla redazione/ricostruzione partecipata di un cruscotto di monitoraggio utile e adeguato agli indicatori identificati nei vari Macro Ambiti

Articolazione e contenuti

L'attività proposta è un worKhop di 4 ore che si svolgerà attraverso fasi di plenaria e sessioni laboratoriali distinte in base al gruppo target (referenti interni Audit, consulenti o valutatori Family Audit) per permettere la piena partecipazione di tutti e una miglior efficacia formativa.
Tutti gli iscritti parteciperanno in plenaria all'introduzione e alla conclusione dei lavori per permettere un arricchimento dei punti di vista a fronte di un lavoro che ha uno scopo comune: il miglior utilizzo degli indicatori per l'aumento del benessere delle persone e delle organizzazioni a partire dalla prospettiva dell'armonizzazione vita-lavoro. 
I contenuti della attività in plenaria:

  • Breve introduzione fenomenologica: le tematiche di conciliazione alla luce delle tendenze attuali sulla sostenibilità sociale e la responsabilità delle organizzazioni
  • La dimensione strategica: la valutazione di impatto e le funzioni della valutazione
  • La dimensione operativa: la catena logica dell'impatto e la formulazione di indicatori

Nelle sessioni laboratoriali saranno svolti i seguenti task:

  • Analisi delle pratiche nella applicazione degli indicatori e approfondimento di dimensioni strategiche (es. parità di genere) o Macro Ambiti
  • Costruzione del cruscotto di monitoraggio adeguato (KPI-obiettivo-baseline-fonte di verifica), allineamento con visione triennale nei Piani aziendali e degli Stati di Avanzamento e con raccolta informazioni già in essere e già richieste dalla certificazione/ riflessione partecipata su azioni migliorative (sessione per il gruppo referenti interni Audit)
  • Ricostruzione di una catena del valore dell'impatto (posizionare gli indicatori output-outcome-impatto su canvas) per aiutare lo sguardo di medio-lungo periodo delle organizzazioni certificate sulla base degli strumenti di monitoraggio o di raccolta dati già esistenti (sessione di lavoro per il gruppo dei consulenti e valutatori Family Audit)

Sono disponibili 2 edizioni dello stesso workshop, sempre in modalità on line, nelle seguenti date/orari: 

  • Edizione 1 |14 novembre | ore 14:00-18:00
  • Edizione 2 |21 novembre | ore 9:00-13:00

 

Destinatari

Referenti interni dell'Audit, consulenti e valutatori/trici Family Audit.

Docenti

Elisa Ricciuti, Ricercatrice e formatrice su filantropia e impatto sociale, con un focus specifico su elementi e metodi di valutazione, misurazione e gestione dell'impatto. Laureata in Economia e Management della Pubblica Amministrazione presso l'Università Bocconi di Milano, ha conseguito un PhD in Global Philanthropy, ha lavorato in SDA Bocconi School of Management  ed è stata Executive Director del Cottino Social Impact Campus, primo Campus in Europa interamente dedicato alla cultura dell'impatto sociale.

Modalità di iscrizione

Saranno realizzate due edizioni on line su Piattaforma Zoom dello stesso workshop.
Ogni partecipante può iscriversi ad una sola edizione, il tetto massimo di partecipanti per edizione è di 20 iscritti.

È quindi possibile scegliere solo una delle due date proposte.