News/Approfondimenti > News 02 maggio 2022

La formazione a supporto del mercato del lavoro

di Silvia Bruno

Il 1° maggio, Festa del Lavoro, è ogni anno l'occasione per ricordare il valore del lavoro nella nostra società e spesso, giustamente, ci si sofferma sull'assoluta importanza della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, assunto di base, conditio sine qua non, per un lavoro “giusto” e rispettoso delle lavoratrici e dei lavoratori, nonché punto di partenza per una condizione di benessere organizzativo. Questo giorno però è anche un'occasione per porre in essere alcune importanti riflessioni, poiché il termine lavoro significa molto altro. Il lavoro è realizzazione personale, è un percorso di crescita professionale e personale per ogni individuo, il lavoro è competenza e conoscenza. E proprio queste ultime sono raggiungibili grazie alla formazione. Garantire ai lavoratori e alle lavoratrici la partecipazione a momenti di formazione durante la loro vita professionale significa permettere loro di essere costantemente aggiornati e preparati rispetto alle sfide proposte dal mercato del lavoro e metterli nelle condizioni di contribuire alla crescita e allo sviluppo delle aziende in cui operano, siano esse pubbliche o private. Significa inoltre prepararli ai periodi di transizione professionale, oggi sempre più possibili nel mercato del lavoro e non essere esclusi dal sistema. La formazione diventa pertanto un diritto del lavoratore e della lavoratrice ma allo stesso tempo un dovere in questo nuovo e fluido mondo del lavoro.

Se spostiamo il nostro sguardo sui lavoratori e sulle lavoratrici coinvolti nelle relazioni di lavoro e nelle politiche economiche e del lavoro, la sfida aumenta ulteriormente poiché in loro riconosciamo un doppio ruolo: quello di lavoratore e quello di rappresentante, guida e orientatore dei colleghi e delle colleghe. Da sempre il contesto lavorativo locale, nazionale e internazionale è soggetto a costanti mutamenti e l'emergenza sanitaria, che dal 2020 ha sconvolto il mondo, ha generato conseguenze anche dal punto di vista economico e sociale, condizionando fortemente il mercato del lavoro, rendendo così ancora più urgenti l'innovazione tecnologica, il ripensamento degli orari e degli spazi di lavoro e molto altro. Gli interventi previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e gli esisti degli Stati generali del lavoro del Trentino delineeranno scenari nuovi in cui tutti i sopracitati soggetti ricopriranno un ruolo fondamentale per il futuro del territorio, dei lavoratori, delle lavoratrici e delle aziende. Per rispondere alle sfide previste occorre quindi proseguire nel rafforzamento delle loro competenze e accompagnarli in un processo di crescita costante, capace di sostenerli e orientarli in un sistema in continuo cambiamento e con fabbisogni sempre maggiori.

Occorre, inoltre, preparare correttamente al lavoro anche coloro che ancora non ne fanno parte, cioè i giovani, studenti e studentesse di oggi, lavoratori e lavoratrici di domani. A loro dobbiamo garantire non solo un'adeguata formazione in grado di rispondere alle richieste e alle esigenze del mercato del lavoro, ma anche i corretti strumenti di lettura per comprendere “cosa è il lavoro”, il suo funzionamento e la sua regolamentazione. Un'occasione importante è offerta dall'Alternanza scuola lavoro che permette agli studenti e alle studentesse di sviluppare competenze basate su incontri reali con il mondo del lavoro, confronti con professionisti ed esperti e mette il tutto in relazione con il proprio percorso di studi. Il progetto formativo che Tsm porta avanti dal 2016, offrendo agli istituti trentini una serie di moduli sulle tematiche del lavoro, condotti da esperti e professionisti del territorio, ha l'obiettivo di fornire alcune competenze specifiche e, più in generale, le “lenti” attraverso le quali cogliere gli aspetti più significativi nonché i mutamenti che caratterizzano il mercato del lavoro e le dinamiche aziendali, pubbliche e private.

La formazione “sul e nel lavoro” è pertanto da intendersi come uno strumento indispensabile che accompagna la vita personale e professionale di ogni individuo permettendo ad ognuno di affrontare le sfide che il mondo del lavoro presenta.