News/Approfondimenti > 29 dicembre 2023

Tsm, il futuro è iniziato

Si è chiuso un anno molto sfidante per Tsm-Trentino School of Management. Un anno complesso, in cui la Società ha portato avanti le numerose e variegate attività di formazione, studio e ricerca a sostegno del sistema pubblico provinciale, con l'obiettivo di contribuire allo sviluppo integrato del territorio.

Il bilancio su quanto fatto nel corso dell'anno appena concluso e le strategie per il triennio 2023-2025 sono stati i temi al centro di un incontro fra il personale di Tsm e l'amministratore delegato, Delio Picciani, il presidente, Roberto Bertolini e la direttrice generale, Paola Borz.

Nel corso del 2023 sono state erogate oltre 11 mila ore di formazione e sono state più di 67 mila le iscrizioni ai progetti formativi messi in campo da Tsm che intende la formazione come valore, per favorire la crescita delle persone e la loro capacità di far fronte alle esigenze di flessibilità ed efficienza che i cambiamenti in essere e il contesto attuale rendono necessarie.

Per questo motivo, perseguendo una visione “anticipante” del futuro, la Società continuerà anche nel triennio 2023-2025 il percorso di miglioramento delle proprie attività, puntando sulla qualità della formazione, grazie a specifici modelli di progettazione che sappiano cogliere e anticipare i profondi mutamenti in atto e analizzando, nel contempo, le effettive ricadute delle attività formative.   

Tre, in particolare, gli obiettivi posti dall'amministratore delegato, Delio Picciani: 

  • la realizzazione di esperienze formative sempre più personalizzate alle esigenze dei committenti, in un'ottica di supporto a 360° delle esigenze del territorio;
  • l'adozione di strumenti innovativi per la formazione, sia dal punto di vista metodologico che tecnologico;
  • il posizionamento sempre maggiore della Scuola nei contesti provinciali e nazionali, in un'ottica di valorizzazione del proprio prodotto e delle proprie risorse.

Fra i progetti strategici che saranno portati avanti nel 2024 vi è quello sulla trasformazione digitale, con la realizzazione di percorsi formativi volti ad aumentare il livello di competenza e consapevolezza digitale del territorio. Un tema sul quale sarà posto un focus specifico sarà quello dell'Intelligenza artificiale e delle sue applicazioni al contesto formativo e di ricerca, sia nell'ottica di un suo utilizzo per la progettazione dei percorsi formativi, sia a supporto del sistema pubblico, per costruire le competenze necessarie alla gestione del cambiamento che tali strumenti porteranno con sé.

Una particolare attenzione sarà riservata all'identificare adeguate policy interne per garantire il corretto utilizzo di questi strumenti sotto i profili giuridici e di sicurezza dei dati aziendali.

Per rafforzare il ruolo della società nel contesto provinciale e nazionale, è prevista, inoltre, l'attuazione di un piano di “brand identity”, elaborato nel 2023, che prevede, fra le varie azioni, la progettazione di un nuovo logo che sarà presentato a febbraio 2024.    

Tsm intende, dunque, grazie alla collaborazione con i propri soci, Provincia, Università e Regione, porsi sempre più come punto di riferimento per lo studio, la realizzazione, la promozione e il sostegno di processi di sviluppo basati sull'equilibrio tra le diverse dimensioni – economiche, sociali e ambientali – che caratterizzano i contesti territoriali, rifuggendo da visioni settoriali o parziali dei fenomeni locali.