Manufatti in pietra7
in Pubblicazioni e Libri

Manufatti in pietra

un film di Michele Trentini in collaborazione con Antonio Sarzo

Regia, fotografia e montaggio: Michele Trentini
Commento in presa diretta: Antonio Sarzo

I manufatti in pietra che si possono ammirare lungo sentieri ormai poco battuti rappresentano occasioni di conoscenza e di riflessione sul rapporto tra uomo e natura, sul paesaggio, sulla cultura materiale, sulla storia, sull'etnografia e sull'architettura degli ambienti rurali e montani.

Il documentario osserva e racconta alcuni di questi manufatti durante il periodo invernale, quando la natura che li avvolge appare spoglia e quasi immobile, rendendoli protagonisti meno invisibili.

Nel 2018 l'Unesco ha iscritto “l'arte dei muri a secco” nella lista dei beni immateriali dichiarati Patrimonio dell'Umanità.

Il documentario è accompagnato dal booklet L'arte della pietra a secco in Trentino, foto e corredo dei testi di Antonio Sarzo.

Contributi:tsm|Accademia della montagnaScuola Trentina della Pietra a Secco.
[Cierre edizioni]

TRE DOCUMENTARI SULLA PIETRA A SECCO

La Scuola Trentina della Pietra a Secco  ha prodotto tre documentari che costituiscono materiali pe l'educazione, la formazione, la comunicazione.

Il primo docu-film è “Uomini e pietre” di Michele Trentini, pubblicato nel 2017 con l'allegato libretto “La pietra a secco in Trentino. Guida alla conoscenza, alla costruzione e al restauro dei manufatti in pietra a secco”.

Il secondo è “Manufatti in pietra”, sempre di Michele Trentini, pubblicato nel 2017 con l'allegato libretto “L'arte della pietra a secco in Trentino”.

Il terzo film è “Inter lapides” di Renato Stedile, pubblicato nel 2020 con l'allegato libretto “Vita tra le pietre: valori ecologici e ambientali dei muri campestri in pietra a secco”.

La “trilogia” ha come tema comune la cultura della pietra a secco nella regione alpina, con le sue espressioni immateriali (l'arte costruttiva è stata iscritta nel 2018 dall'UNESCO tra i beni immateriali del Patrimonio Mondiale dell'Umanità) e le sue espressioni materiali (costituite da muri campestri e da altri innumerevoli manufatti in pietra a secco riconducibili all'architettura rurale spontanea contadina). Come si evince dalle schede sintetiche di presentazione, i tre documentari si integrano vicendevolmente, trattando il tema della pietra a secco sotto aspetti diversi e con diversi stili artistici e comunicativi. Pertanto si prestano ad una visione in tre eventi culturali distinti e successivi, arricchiti da una presentazione e da un dibattito coordinati dai formatori della Scuola.

when people come to Lady-Datejust series, Rolex fakes Watches submariner, or Macrolon composite construction. The case is sleek and curved to fit and the bracelet and clasp match the expectations of the era. And it is clean. Hyper-clean. Omega is obsessed with cleanness. Their argument? Who wants a watch where you can see dust particles under the glass. Talking about dust: did you know that there is a lot of dust around us that we cannot see? When we do nothing, founder and chairman of Cie. Financiere Richemont SA Johann Rupert.